Banner

Capua. Italiaviva: la Falzarano non ottempera agli obblighi come da contratto. Nessuna pulizia delle caditoie come da capitolato

Piazza dei Giudici - Politica

caditoia ostruitaÈ da almeno 3 giorni che la Protezione Civile ha annunciato allerta meteo sulla nostra regione per pesanti rovesci.
La pioggia, dunque, non ci coglie di sorpresa, così come gli allagamenti della città di Capua che, (basta andare con la memoria indietro di anni) arrivano puntuali ai primi rovesci.

Proprio per questo motivo non é giustificabile in nessun modo quello che le foto ci mostrano.

La ditta Falzarano, che gestisce oltre alla raccolta rifiuti anche la pulizia delle strade, delle caditoie e lo sfalcio dell’erba, avrebbe (condizionale d’obbligo) dovuto adempiere alla pulizia come da contratto che citiamo di seguito:


“Le caditoie e le bocche di lupo presenti nella sede stradale sono oggetto di pulizia ORDINARIA in base al regime di tipo di spazzamento previsto per ogni singola strada ed a cui si fa riferimento. In tale ambito e con la frequenza del caso sono previste le operazioni di rimozione del fogliame, dei detriti e dei rifiuti in modo tale che sia consentito il deflusso delle acque meteoriche.
In aggiunta a ciò, una volta all’anno, sul finire dell'estate, ( e nel caso si renda necessario per sopravvenute esigenze, su segnalazione degli uffici comunali competenti), mediante l’impiego di auto espurgo idoneamente attrezzato deve essere eseguita la loro pulizia STRAORDINARIA, (con l'apertura di ogni singola caditoia), e l'asportazione di tutto il materiale ivi depositatosi”.


Appare evidente che la pulizia delle caditoie non avviene né in via ordinaria né in via straordinaria e che la ditta si mostra, ancora una volta, inadempiente.
Nei mesi scorsi abbiamo già segnalato (ma d’altronde è sotto gli occhi di tutti).
L’incapacità della ditta di adempiere a ogni parte del contratto, dalla raccolta rifiuti allo sfalcio dell’erba. Abbiamo anche chiesto all’assessore D’Orta perché non si procedesse a sanzionare la ditta, così da avere almeno un risparmio a fronte di un totale disservizio.

Lo chiediamo oggi ancora una volta. Né valga la scusa della quantità di pioggia caduta. Non può essere il primo temporale a mettere in ginocchio la città. Non siamo l’unica città dove piove. Ma siamo tra le poche dove la pioggia mette in evidenza, laddove ce ne fosse bisogno, lo stato pietoso delle strade con conseguenti disagi per i cittadini e per i commercianti.

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.