Banner

Capua. Fratelli d'Italia: situazione disastrosa ed immobilismo amministrativo. Dimettetevi !

Piazza dei Giudici - Politica

fdiSe oggi il principe Antonio De Curtis in arte Totò dovesse riscrivere la livella, lo farebbe pensando al cimitero di Capua e S. Angelo in Formis
E portando i fiori a Zi Vicenza nel suo percorso troverebbe monnezza e sconforto sia tra i defunti blasonati che tra quelli poverelli.
Siamo indignati, direbbero il nobile marchese Signore di Rovigo e di Belluno e il povero netturbino Esposito Gennaro.
Indignazione e sdegno sono gli unici termini appropriati per definire la situazione dei nostri due cimiteri.
I cittadini di Capua non hanno mai assistito ad un livello così inqualificabile di indecenza del luogo dove riposano i propri cari, un luogo sacro da rispettare e non oltraggiare.
Tra il sito di stoccaggio e la disastrosa situazione cimiteriale la "squadra rosa" è riuscita in pochi giorni a far indignare l’intera città di Capua che si ritrova circondata dalla “monnezza”.
La stessa squadra che assiste passivamente al dramma familiare che stanno vivendo le 5 famiglie dei lavoratori del cimitero che sono stati privati della loro dignità trovandosi da mesi senza stipendio ed oggi con il pericolo di non essere integrati lavorativamente dalla nuova ditta appaltatrice.
La mancata risoluzione di queste problematiche è lo specchio di un’amministrazione incapace politicamente di trovare soluzioni adatte alle varie problematiche che servirebbero a far diventare la nostra città un luogo più pulito e più vivibile.
La città è abbandonata a sé stessa.
Rione Carlo Santagata insieme a tutte le altre periferie sono diventate ricettacolo di immondizia e luoghi dove prosperano ratti e serpenti.
Il decoro della città, dei propri luoghi di culto e la tutela dei propri cittadini sono atti da compiere immediatamente.
Siamo stanchi, sono passati 14 mesi, mesi in cui abbiamo assistito soltanto a ridicoli teatrini fatti di selfie e di inutili video dirette facebook che niente portano alla nostra città.
Capua ha bisogno di persone concrete, di persone che sappiano fare i fatti dopo aver parlato e non lasciare che le parole vengano portate via dal vento, di persone che non si autocompiacciano.
Prendete atto del vostro fallimento politico, ve lo chiede la città, ve lo chiedono i capuani e come
disse il povero Gennaro Esposito, netturbino che niente ha potuto con le montagne di spazzatura accumulatesi nei nostri cimiteri “ Luvamm a miez sti pagliacciat, facit i serie e se non è cosa vost turnatavenn i cas vostr”.
Dimettetevi!!!

 

I componenti di Fratelli D’Italia saranno sempre attivi per la tutela dei propri concittadini.

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.