Riduzione spesa: cittadino contrario al trasferimento dell'ufficio del Centro Sviluppo Agricolo

piazza dei giudiciSpett.le Redazione di Capuaonline, volevo comunicare l’ennesimo furto di ufficio pubblico perpetrato ai danni della nostra città. Forse poco conosciuto ai più, ma a Capua fino ad oggi e da circa 50 anni, era funzionante il Centro Sviluppo Agricolo, ufficio regionale periferico dello STAPA-CePICA di Caserta (ex Ispettorato Agrario). L’Ufficio forniva servizi a 13 comuni del circondario capuano: Capua, Bellona, Vitulazio, Pastorano, Pignataro Maggiore, Calvi Risorta, Camigliano, Giano Vetusto, San Tammaro, Santa Maria La Fossa, Grazzanise, Cancello e Arnone, Castel Volturno. Centinaia di agricoltori ogni anno frequentavano l’ufficio soprattutto per usufruire dell’assistenza, ma anche il controllo degli impegni assunti per l’adesione alle misure agro-ambientali del PSR (Piano di Sviluppo Rurale), che in pratica riguardano contributi Comunitari per la salvaguardia dell’ambiente. L’ufficio viene trasferito (guarda caso) a Santa Maria Capua Vetere, in quanto vi sono locali di proprietà regionale, ma non idonei a tutte le attività che l’ufficio dovrebbe compiere. Il trasferimento è nell’ottica del risparmio della spesa che in questo periodo di crisi sta facendo “impazzire” i nostri amministratori. Ad una prima valutazione può essere stata una operazione dei nostri solerti Dirigenti, apprezzabile e condivisibile; è bene però che si sappia che la spesa annua risparmiata è poco più di uno stipendio mensile di un mediocre consigliere regionale (senza accessori ovviamente), che a fronte del servizio erogato dall’ufficio stesso è ben pochissima cosa. Evidentemente, tutto questo fa parte di tutte quelle iniziative intraprese per il risparmio della spesa pubblica, che servono ad abbagliare i cittadini, che accecati, appunto da questo bagliore, non si accorgono dell’eliminazione di servizi utili a volte indispensabili per loro stessi, vedi nella sanità, nella pubblica istruzione, nell’agricoltura e quant’altro. Della serie si toglie la pagliuzza, ma si lascia la trave etc. etc. Chissà se mai verrà fatto uno studio sulla spesa risparmiata e il valore del mancato servizio erogato, almeno per rispondere alla domanda che tanti cittadini, non illuminati come i nostri amministratori, si pongono: ne valeva la pena? Potrei dirne tante, ma a che pro, solo parole al vento. Colgo, invece, l’occasione per porgere cordiali saluti e speriamo in un futuro migliore.
Luigi Iorio

 

LA RISPOSTA DI VINCENZO PATERNUOSTO (CAPUAONLINE)


Carissimo Signor Iorio, non entriamo nello specifico della questione da Lei evidenziata perché non abbiamo le competenze per farlo. Però condividiamo le Sue considerazioni a proposito dei tagli della spesa pubblica. Gli amministratori che decidono e attuano questi tagli spesso seguono delle logiche di impatto mediatico e non di vera eliminazione degli sprechi. E, come Lei allude nella lettera, di spese e carrozzoni inutili da tagliare ce ne sono tanti; invece a volte si finisce per tagliare dei servizi utili e per lasciare in piedi tante realtà inutili o per non tagliare dove si dovrebbe. I tagli vanno fatti con oculatezza e non così tanto per farli. Facciamo un esempio per capirci. Se una qualsivoglia famiglia ha un problema economico e non è in condizioni di aumentare le entrate, decide di tagliare le spese. E nel taglio delle spese essa segue una logica basata su una scala di priorità. Mostriamo un esempio per capirci: tra il taglio della spesa per una vacanza e quello per i generi alimentari, la famiglia decide di tagliare la vacanza; tra il taglio della spesa per l'uscita settimanale al ristorante e quella degli esami medici di controllo, la famiglia decide di tagliare l'uscita settimanale ecc. Nell'esempio fatto abbiamo seguito una logica molto elementare operando con tagli netti, ma è ovvio che poi le situazioni sono molto più complesse e i tagli spesso sono solo parziali. E' fondamentale, però, stabilire dei criteri precisi con cui poi operare questi tagli.  Grazie. Vincenzo Paternuosto di Capuaonline

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.