Lettera di protesta di un cittadino

quadrivio caputoRingrazio sempre la Redazione per l'ospitalità assicurata ai tanti cittadini che intendono protestare verso un'amministrazione comunale sempre più sorda ai lamenti della gente. Ringrazio l'opposizione che raccoglie tali lamentele e le eleva a proposte politiche e di impegno civico. Anche la lettera del Consigliere Minoja, con la quale preannuncia ricorso alla Corte dei Conti in merito al regolamento sulla ripartizione della spesa per la raccolta dei rifiuti, è accolta dai cittadini, che non sanno più a chi santo votarsi, con grande interesse poiché apre uno spiraglio per orientarsi meglio nel comprendere le decisioni di questa amministrazione. Vorrei invitare i consiglieri comunali a percorrere a piedi il tratto di marciapiede, lato ITIS, lungo la strada che da via Giulio Cesare Falco raggiunge la Pierrel ed il tratto di marciapiedi, su ambo i lati, lungo la via in direzione per Santa Maria Capua Vetere almeno fino al Campo da Tennis, per constatare con i propri occhi lo stato di degrado e di abbandono in cui versa la città. Mi chiedo: perché gli amministratori non rispondono? Si vergognano? Hanno mai pensato che sarebbe opportuno, per il bene della città che dovranno lasciare ai loro figli, un gesto di generosità, ovvero "dimettersi ed ammettere il totale fallimento amministrativo e poi provare con tutte le forze a farsi dimenticare"?

 

Saluti, Carlo Salerno

RISPOSTA DI VINCENZO PATERNUOSTO

 

Caro Signor Salerno, il Suo sfogo è più che legittimo in quanto le problematiche della nostra città sono sotto gli occhi di tutti. Le responsabilità degli amministratori sono note, così come lo sono quelle di tutti quei cittadini che si comportano da irresponsabili con dei comportamenti incivili. Devo dire, onestamente, che numerosi cittadini attraverso questa rubrica lanciano il grido di allarme affinché qualcosa cambi e subito. Riscontro anche tanto interesse da parte di quei nativi capuani che si sono trasferiti altrove e che ogni volta che rientrano constatano una condizione di degrado. Noi cittadini che veramente teniamo a cuore Capua, e siamo tanti, possiamo e dobbiamo fare di più per cambiarla. E come dice un mio carissimo parente: "Cambiamo noi stessi per cambiare la realtà in cui viviamo". Grazie. Vincenzo Paternuosto di Capuaonline

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.