Ancora paletti-dissuasori della sosta: una cittadina chiede spiegazioni al consigliere Taglialatela

via romaCara Redazione, vi chiedo di inoltrare al Sindaco e all'assessore Taglialatela queste mie richieste.

Egregio Signor Taglialatela, sono una capuana da molte generazioni e amo la mia città forse al di là del consentito e comunque talmente da non poter più tacere per lo scempio a cui stiamo assistendo con l'istallazione dei famosi paletti. Le chiedo cortesemente di spiegarmi con quale criterio il direttore dei lavori e l'Amministrazione, che Lei in questo settore rappresenta, ha scelto le strade e la posizione dei paletti. Le chiedo di spiegarmi perché non esiste un senso logico all'apposizione degli stessi (e badi bene lo hanno notato alcuni turisti miei amici che si sono meravigliati di come a Via Roma tali "strumenti" siano stati piantati in posizioni assurde: tra due garage dove comunque non sarebbe stato possibile parcheggiare, o semplicemente in modo solitario prima dell'inizio di una traversa; e della stranezza di un segnale di sosta vietata cementato davanti ad un paletto vicino alla farmacia Tartaglione). Di come siano apparsi paletti anche davanti ad edifici privati e di non certo pregio architettonico (questo significa che chiunque può richiederli per tutelare i propri spazi?). Mi spiega cortesemente come farete a rendere il centro più animato ed appetibile per i commercianti se è diventato impossibile parcheggiare ovunque? Davvero credete che con tali limitazioni i capuani e anche gli "stranieri" lascino la macchina nei parcheggi a pagamento per venire a spendere in una città che non offre nessun tipo di servizio? Vi siete chiesti con tutti i paletti piantati intorno alle scuole del centro come faranno i genitori ad accompagnare i figli? Dove sosteranno anche se per brevi minuti, soprattutto a via Roma dove i bambini devono essere accompagnati fino al portone d'ingresso e dove il piazzale di Via Pomerio non basta ad accogliere tutte le auto? Vi siete chiesti se in tal modo invece di disciplinare il traffico non avete creato un caos peggiore?

 

Girando a piedi ho notato solo un gran disordine nelle strade, perché adesso le auto parcheggiano nei posti più assurdi, creando maggiori problemi alla circolazione. Sono d'accordo sul fatto che la sosta selvaggia ci stava soffocando, sul fatto che gli automobilisti vanno educati al rispetto delle regole del codice stradale, ma mi chiedo se era proprio necessaria un'azione di forza così massiccia ed indiscriminata, se era necessario puntellare entrambi i lati di una strada e non lasciarne uno per la sosta dei residenti che adesso cominciano a litigare per contendersi il posto auto (scena a cui ho assistito personalmente). Credo che qualunque iniziativa che si prenda per il bene della città non possa prescindere dalle caratteristiche strutturali della stessa. Ogni scelta deve essere ben ponderata e si devono valutare costi e benefici. Non discuto le vostre buone intenzioni, ma la superficialità delle stesse e soprattutto il fatto che tali iniziative vengano prese senza sentire il parere del popolo, che va consultato in vari modi e non solo con riunioni di cui solo pochi vengono a conoscenza. Grazie per l'attenzione che vorrete dedicarmi.

Una cittadina arrabbiata

RISPOSTA DI VINCENZO PATERNUOSTO

 

Cara Cittadina, La ringraziamo per la lettera che ci ha inviato. Attendiamo la replica del consigliere delegato Taglialatela a cui è rivolta. Grazie. Vincenzo Paternuosto di Capuaonline

 

Per contatti scrivi a:      Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.