Capua: un cittadino pone diversi quesiti agli assessori Ricci e Taglialatela

piazza dei giudiciGentile Redazione, vi faccio i miei complimenti per l'impegno e la professionalità che mettete nel vostro lavoro nel far conoscere a noi cittadini capuani tante piccole informazioni riguardanti la nostra città. Oltre a leggere le notizie che pubblicate sono un amante della vostra rubrica "Lettere in redazione": leggo con piacere che molti cittadini segnalano inefficienze e propongono iniziative e suggerimenti, ma come si vede allo stato di fatto l'immagine della nostra città è tutt'altro che bella. Veniamo al dunque:
1) Opere incompiute. L'Italia ne è piena, ma la nostra città non è da meno. Per il nascente e quasi morente Auditorium di Porta Napoli, l'assessore Taglialatela aveva annunciato con grande enfasi che sarebbero ripresi i lavori; forse sognava perché lo stabile è abbandonato a se stesso ed è vittima di vandali: tra poco si ruberanno anche i pannelli solari nella più totale indifferenza;
2) Ex carcere mandamentale. Che fine deve fare? Chi è il proprietario?;
3) Parcheggio di Piazza Umberto I. Quando sarà completato del tutto (migliaia di anni fa gli egizi costruirono le piramidi impiegando meno tempo)?
4) Ex Campo profughi. La reale situazione quale è? Il Comune è diventato o non è diventato proprietario? Quale sarà il suo futuro? Possibile mai che nessuno possa fare niente per sgombrare gli abusivi che commettono solo reati? Il sistema di videosorveglianza tanto annunciato dall'assessore Ricci a che punto sta? Funziona? Non funziona? Aumenteranno le telecamere? Allo stato attuale penso proprio di no;
5) Paletti decorativi sparsi per tutta la città. Al di là della propria idea se a favore o contro, quelli istallati fanno proprio pietà: esteticamente bruttissimi e poi è mai possibile che la maggior parte di essi già siano tutti arrugginiti? Quale è il contratto con la ditta? Volevo vedere se invece del Comune era un privato come subito sarebbe stata chiamata a sostituirli... e noi paghiamo;

 

6) Questione rifiuti. Non so quale sia il contratto con la ditta attuale, ma sinceramente per quel che pago sono tutti soldi sprecati. Le strade fanno schifo e gli operatori fanno quello che vogliono: mischiano tutto secco ed umido e sfido chiunque a dire il contrario, non rispettano i tempi da loro indicati e c'è anche da dire che tanti cittadini (forse spinti dalla delusione del servizio) buttano spazzatura a tutti gli orari, ovunque e senza rispettare nessuna regola. Ma qui la colpa maggiore è del Comune che non vigila, infatti la macchina con la scritta controllo ambientale mi sembra che non serva ed anche qui sfido chiunque a dire il contrario;
7) Ospedale. Qual è la reale situazione? Che fine farà?;
8)Parco delle Fortificazioni. E' possibile sapere quale sia il contratto che ha stipulato il Comune con il gestore del Parco? La pulizia a chi tocca? La manutenzione delle giostrine (no a pagamento) a chi tocca? L'area dopo il cancello, quella che va sui fossati, è pubblica oppure privata? Ieri sera ho avuto un bel diverbio con una persona perché avevano organizzato una festa privata in quell'area e lui aveva pagato non poco al gestore del parco e quindi mi ha invitato a lasciare l'area insieme a mio figlio di 2 anni. Inoltre volevo sapere sempre dall'assessore Ricci se ha mai comunicato al gestore del parco che esiste un regolamento comunale che pone lo stop alla musica alle ore 24, perché ormai la situazione sta diventando insostenibile. Non si può dormire con la finestra aperta perché sembra di stare in discoteca oppure di partecipare ad un quiz dal vivo;
9) Villa comunale. Quale futuro? L'assessore Taglialatela aveva annunciato una imminente gara per la gestione ai privati. Corrisponde a realtà? E' una Villa dalle molteplici potenzialità, ci vuole solo volontà. Di mattina con questo caldo chi non può permetterselo dove deve portare i figli?
Al Parco delle Fortificazioni morirebbe sotto il sole, quindi quale luogo migliore della Villa comunale? I vecchietti dove devono andare per un po' di frescura? Speriamo che veramente la diano in gestione ai privati e che questi ultimi organizzino tante belle attività;

 

10) L'ex area adibita alla lavorazione della pietra ricavata dalla montagna, ubicata lungo la strada che porta a Santa Maria C.V. ed alle spalle del ex Campo profughi di chi è? Del Comune o di un privato? Allo stato attuale versa in uno stato di totale abbandono.
11) La tanto annunciata isola ecologica quando diventerà operativa?
Cosa manca? Adesso è usata sola dagli operatori ecologici per travasare i rifiuti raccolti da un camionciono ad un camion (ovviamente mischiando tutto).
Ci sarebbero tante altre cose ma mi fermo qui con un invito rivolto ai sempre disponibili assessori Ricci e Taglialatela, insieme al sindaco Antropoli ed anche ad un paio di Vigili Urbani, a fare un bel giro in bicicletta tutti insieme per vedere realmente quale sia lo stato della città. Divideremmo la città in 5 macroaree: zona Porta Roma, zona Centro, zona Pierrel, zona Macello, zona Boscariello-Stazione-Palazzine Tedesce e Gescal. I vigili servirebbero perché di sicuro c'è chi butta l'immondizia quando vuole, chi parcheggia dove vuole, chi ignora del tutto il codice della strada e quant'altro.
Finisco qui questa mia lettera con la speranza di avere risposte vere e concrete e ancora un grazie a voi della Redazione.
Signor Laudadio Carlo

 

RISPOSTA DI VINCENZO PATERNUOSTO

 

Carissimo Signor Laudadio, La ringraziamo per la lettera ed invitiamo gli Assessori da Lei interpellati a fornire delle risposte. Grazie. Vincenzo Paternuosto di Capuaonline

Per contatti scrivi a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.