Capua: il pensiero di un cittadino sul vivere civile

 

palazzo fieramoscaGentile Redazione, ringraziandovi anticipatamente per il servizio che offrite a noi cittadini tramite il vostro portale, questa volta vi scrivo non per fare il solito punto della situazione ma per porre, agli illustrissimi concittadini ed alla nostra classe politica, una SEMPLICE DOMANDA a cui sinceramente non riesco a rispondere: “Perchè il civilissimo cittadino Capuano si sente autorizzato a fare tutto quello che gli passa per la testa infischiandosene di tutto e di tutti?”.

Ecco alcuni interrogativi su quello che sostengo.

Perchè il civilissimo cittadino Capuano si sente autorizzato a parcheggiare ovunque, nel modo in cui vuole ed addirittura tra i neo-paletti istallati in via Fieramosca?

Perchè il civilissimo cittadino Capuano si sente autorizzato a portare il proprio cane senza palettina, guinzaglio ed altri accessori per le vie dalla nostra città e sulla Riviera? Poi mi fa sorridere sentire gli stessi civilissimi concittadini lamentarsi di altre persone, che portano i loro cani senza museruola, guinzaglio, paletta e sacchetto.

Perchè il civilissimo cittadino Capuano si sente autorizzato ad IGNORARE TOTALMENTE LA SEGNALETICA STRADALE (vedi caos Porta Napoli, caos Porta Roma, Ponte romano etc.)?

Perchè il civilissimo cittadino Capuano si sente autorizzato a non rispettare minimamente il calendario della raccolta differenziata, effettuando la giusta divisione dei rifiuti, e poi è il primo a lamentarsi che la città è sporca?

Perchè il civilissimo cittadino Capuano si sente autorizzato a disprezzare ciò che di buono (poca roba per il momento) fa la nostra amministrazione ed invece non si rende attivo e propositivo?

 

Perchè il gestore del Parco giochi di via Napoli, più volte contattato ma senza nessun risultato, si sente autorizzato ad avere il volume a “PALLA” durante il fine settimana fino a notte inoltrata (anche oltre le 2), creando non pochi disagi a chi come me abita vicino e con tutte le finestre chiuse, doppi infissi, sembra che abbia lo stereo acceso? Dimenticavo, il sabato dal mio letto partecipo alla corrida e la domenica partecipo al quiz dr. Why. E’ una cosa assurda, perché più volte gli è stato chiesto di adeguarsi alle civili regole [...].

Perchè il civilissimo conducente dell'autobus della Clp, nonostante da anni ci sia una ordinanza del sindaco che ne vieta il transito, passa e ripassa fregandosene delle auto e dei pedoni lungo via Garibaldi?

Perchè l'amministrazione comunale non ha il coraggio di affrontare seriamente i problemi che attanagliano la città con scelte decise?

Perchè il Corso Appio non lo si chiude definitivamente? Potrebbe risultare una scelta impopolare, ma facciamola; almeno facciamo un periodo di prova, 4 mesi, e vediamo come va tenere solo Piazza dei Giudici chiusa (anche se alcuni civilissimi cittadini capuani passano lo stesso, non serve a nulla se per andare da Porta Napoli fino alla Piazza con un passeggino devi fare salti mortali per non essere investito?

 

Perchè l'amministrazione comunale non rende più partecipi i cittadini, magari con un consiglio comunale aperto, una volta ogni 3 mesi, ascoltanto le richieste dei cittadini e valutando insieme una risposta concreta?

Perchè l'amministrazione comunale non si impegna a scovare chi non paga i tributi locali? Si potrebbero inviare due vigili (a piedi, visto che sono senza veicoli) casa per casa e controllare effettivamente chi paga e chi non paga.

Perchè l'amministrazione comunale non indice gare di affidamento a privati  (e non vende beni comunali) per il mantenimento e la ristrutturazione di beni comunali (chiese, palazzi di interesse storico, villa comunale etc.)?

Perchè l'amministrazione comunale non intraprende, come succede in tutte le città normali, azioni legali contro le ditte che effettuano lavori di ristrutturazione, ripavimentazione, realizzazione di opere per conto del comune e mai portate a termine? Oppure fatte con i piedi e non con le mani?

Gentile Redazione, forse una risposta l'ho trovata: il civilissimo cittadino Capuano si sente autorizzato a fare tutto quello che vuole perchè in fondo in fondo non c'è nessuno che controlla! Mettiamo due vigili a girare per il Corso e sulla Riviera, tolleranza zero, sia per gli automobilisti e sia per i proprietari dei cani.

Portiamo a termine a regola d'arte le opere iniziate da tempo e mai terminate: vedi il parcheggio di Piazza Umberto Primo, vedi il nascente (ma già morto) auditorium dell'ex capannone TPN. Mettiamo due vigili a controllare i civilissimi cittadini capuani che gestiscono un’attività commerciale (occupazione del territori, tasse dovute, effetiva realizzazione della raccolta differenziata etc.).

Mi fermo qui, rendendomi conto di essermi dilungato troppo, con l'auspicio che la nostra amata città torni ad essere REALMENTE la regina del volturno (con la realizzazioni di importanti progetti elencati dagli assessori Taglialatela e Ricci) e non solo a parole. Auguro a voi tutti un buon lavoro.

Signor Laudadio Carlo

RISPOSTA DI VINCENZO PATERNUOSTO

Gentile Signor Laudadio,  Lei sottolinea un aspetto veramente dolente che più volte abbiamo evidenziato anche noi nelle nostre risposte alle lettere. Purtroppo, e chiaramente non ci riferiamo a tutti, tanti cittadini non rispettano le regole del vivere civile e poi, magari, pretendono pure che gli altri lo facciano. Lei ritiene che  ci sia una carenza nei controlli, e questo potrebbe  essere vero, però noi crediamo che l’educazione e il rispetto delle regole si impari insegnando l’importanza e dando l’esempio piuttosto che con la repressione. E’ vero che nel breve periodo la repressione può essere un buon deterrente, poi, però, prendono il sopravvento gli insegnamenti e i comportamenti appresi. Per questo bisogna lavorare sui giovani, insegnando loro l’importanza del rispetto delle regole e soprattutto dando il buon esempio coi comportamenti corretti; altrimenti non ci saranno cambiamenti significativi e duraturi con la sola repressione, che pure ha la sua utilità. Quindi, è giusto che ci siano controlli e sanzioni ma contemporaneamente bisogna lavorare sull’educazione. Grazie. Vincenzo Paternuosto di Capuaonline

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.