Le opinioni di un capuano che abita in Svizzera

piazza dei giudiciGentilissimo sig. Paternuosto, seguo con interesse il Vostro sito e leggo sopratutto gli interventi e le lamentele dei miei cari concittadini, visto che il resto non parla altro dell'amministrazione e dell'ormai inutile politica, ma mi è consapevole che dovete tenere conto anche di certi articoli. Mi dispiace constatare che il sito di Capuaonline molto spesso è molto di parte e quando può non fa altro che attaccare ingiustamente il Sindaco e difendere alcuni assessori, tra l'altro sempre gli stessi. In questo proposito vorrei che Capuaonline fosse un po' più neutrale.

 

Ma non è per questo che vi scrivo, ma per un'altra questione. Noi tutti sappiamo come è difficile gestire una Città come Capua, specialmente in questi tempi di crisi. Per ogni cosa che non funziona diamo la colpa all'Amministrazione comunale, che come altrove a volte riesce ed a volte meno. Anche a me alcuni assessori sono meno simpatici degli altri e penso che andrebbero rimossi immediatamente. Mi piace molto l'impegno e la serietà del consigliere Marco Ricci, sperando che non si rivelino solamente bolle di sapone. Tre o quattro di queste persone e la Città di Capua rifiorirebbe in un paio di anni.

Mi è piaciuto tantissimo l'intervento del signor Gianni Breda; finalmente qualcuno che ha capito come possiamo aiutare la nostra amata Città. L'amministrazione e il Sindaco devono assolutamente fare la loro parte con la massima serietà evitando sprechi, ma per fare sì che ciò riesca il popolo deve assolutamente fare la sua parte. Ringrazio innanzitutto il signor Breda per il suo intelligente intervento, ma mi rivolgo ai miei carissimi concittadini: cari Capuani, i tempi di una volta sono finiti. È ora che iniziamo tutti insieme a smettere di pensare in modo egoistico e pensare per la nostra Città. Il rispetto sociale e la civiltà verso la propria Città e chi vi ci vive, non fa altro che migliorare la VOSTRA anzi la NOSTRA qualtià di vita a Capua.

 

Buttare spazzature dappertutto e «smaltire » (per modo di dire) la spazzatura ingombrante, come frigoriferi, televisori o altro, non fa altro che inquinare tutto ciò che ci sta intorno. Stiamo distruggendo la nostra casa, anche se la spazzatura la buttiamo 100 metri più in là ! Lo sapete come funziona all'estero ? Tutti e dico proprio tutti, rispettano l'ambiente e le proprie città, un po' perchè hanno capito che solo cosi si può vivere bene e un po' perchè ne sono costretti. Chi butta per strada una cartaccia, una cicca di sigaretta in Svizzera per esempio, viene multato con un'ammenda di 30 Euro. Si dice che le scuole e le strade in Italia non vengono pulite: se nessuno buttasse la propria spazzatura per strada non bisognerebbe pulirle. Sempre in Svizzera i cestini vengono svuotati due volte a settimana, le scuole vengono pulite due volte al mese, come anche le strade. Vi sembrerà strano ma non ci sono spazzini che puliscono le strade in Svizzera ma solamente quelli che svuotano i cestini, perchè è li che la gente butta tutto. Stranamente a casa nostra ci comportiamo da egoisti e buttiamo tutto per strada, poi andiamo all'estero e cerchiamo i cestini perchè ci adattiamo agli altri. Allora perchè non farlo anche a casa nostra? Amici miei, carissimi concittadini, per il bene e il futuro della nostra città e per quello dei nostri figli, cambiamo mentalità e iniziamo a comportarci civilmente rispettando il nostro ambiente e quello che Capua ci propone. Capua è una bellissima città, ricca di arte e di cultura, manca solamente un popolo civile. Aiutiamoci e autiamo Capua, non lo facciamo per gli altri ma solamente per noi stessi e per il futuro dei nostri figli, ed essa diventerà un punto di riferimento per turisti e sarebbe meglio di tante Svizzere. Grazie per la vostra attenzione.

 

P.S.: tengo a precisare, come si è capito che purtroppo non vivo a Capua ma in Svizzera e non volevo con questo mio intervento valorizzare la Svizzera, che a confronto dell'Italia oltre alla disciplina non ha granchè. Voglio solo un giorno sentire parlare bene di Capua e vedere Capua risplendere come la conoscevo da ragazzino. Per fortuna non siamo in pieno « terra dei fuochi » ma andando avanti così, diventeremo peggio e i nostri figli o dovranno andarsene o ne moriranno.

Gerardo Grauso

 

RISPOSTA DI VINCENZO PATERNUOSTO

 

Caro Signor Grauso, la Sua critica francamente ci appare esagerata ed immotivata. Noi, come avrà notato, diamo spazio a tutti e cerchiamo, nel nostro piccolo, di difendere la città di Capua, rivolgendo critiche costruttive all'Amministrazione comunale, alle Istituzioni locali e ai cittadini e offrendo sostegno e collaborazione quando lo riteniamo giusto. Lei sostiene che noi siamo di parte, perché attaccheremmo ingiustamente il Sindaco di Capua e invece difenderemmo alcuni assessori (sempre gli stessi), ma forse Le sarà sfuggito che proprio al sindaco dottor Antropoli abbiamo spesso concesso spazio con interviste filmate nelle quali ha avuto modo di illustrare l'attività amministrativa e le proprie posizioni sulle varie problematiche capuane.

 

Probabilmente Lei commette l'errore di interpretare la nostra democratica concessione di spazio e il nostro tentativo di collaborare costruttivamente alla soluzione dei problemi con la presunta difesa di qualcuno. E poi, mi scusi, la Sua opinione è basata su sensazioni assolutamente personali, limitate e parziali, che hanno dato luogo ad una convinzioni distorta. Per quale ragione noi dovremmo attaccare il Sindaco e difendere gli Assessori, visto che con queste persone intratteniamo esclusivamente un rapporto giornalistico? Lo staremmo facendo per dei presunti sentimenti di simpatia ed antipatia? Avrei preso in considerazione una sua opinione specifica e limitata a qualche pubblicazione, ma non una generica e totalizzante. Se avesse detto che, nonostante i nostri notevoli sforzi, a volte magari non siamo riusciti ad essere obiettivi ed imparziali, allora avrei compreso, ma una dichiarazione generica, che velatamente lascia presupporre la nostra cattiva fede, non solo non l'accetto ma la respingo al mittente.


Le altre cose che scrive nella lettera, poi, le condividiamo pienamente, però tenendo conto che per cambiare quelle abitudini ci vorrà moltissimo tempo, a meno che le Istituzioni non decidano di sanzionare con determinazione e costanza, per lungo tempo, tutti gli atti incivili. Grazie.

Vincenzo Paternuosto di Capuaonline

 

Per contatti scrivi a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.