Manutenzione stradale: un cittadino segnala la presenza di numerose buche

strada dissestataGentile Direttore, posso capire tutti i problemi finanziari del Comune di Capua, ma dico anche che se l'ufficio di manutenzione non ha fondi per mettere in sicurezza le strade è meglio chiedere il fallimento e far venire il commissario prefettizio. La rotonda del Rione Madonna delle Grazie non era meglio non aprirla al traffico, visto le condizioni disastrose in cui versa? E per giunta come si fa a non notare che la corsia di destra (per chi proviene da via Tifatina), che costeggia il muro della chiesa, è stretta per la circolazione di un veicolo di grandi dimensioni? Perché non occupano un po' di terreno dalla chiesa, che ne ha tanto a disposizione, oppure hanno timore delle autorità ecclesiastiche? La buca che si trova lungo lo spartitraffico del Quadrivio Caputo sta diventando sempre più grande. Le vie Santa Maria C.V. e Parisi presentano lo stesso inconveniente. Perché si dispongono solo le transenne con scarsa segnaletica? Come siamo caduti in basso! Buon Natale a tutta la Redazione e a tutti i Capuani.

 

    LA RISPOSTA DI VINCENZO PATERNUOSTO (CAPUAONLINE)

 

Gentile Cittadino, la manutenzione delle strade cittadine è molto carente. Invitiamo l?ufficio manutenzione del Comune ad attivarsi e a far chiudere tutte le buche stradali formatisi in città. Invitiamo l'Amministrazione ad attivarsi per far sistemare, qualora non avessero ancora provveduto, la rotonda del rione Madonna delle Grazie. Grazie. Vincenzo Paternuosto di Capuaonline

 

Per contatti scrivi a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.