E’ finito il “valzer della transenna”, arrivano i pilomat e alcuni commercianti ansieggiano...

Un PilomatA volte purtroppo per ottenere le cose, occorre agire necessariamente con la forza e con la giusta severità.
Il comune in questi giorni nella zona di via Duomo e Piazza dei Giudici, ha rimosso le vecchie e sgangherate transenne che servivano a chiudere l’area pedonale e ha provveduto ad installare i famosi “pilomat”, ossia dei dissuasori a scomparsa (vedi foto) che possono essere abbassati o alzati grazie ad un telecomando oppure in determinati orari programmati.
Le vecchie transenne mobili, permettevano ai soliti furbi di poterle spostare approfittando magari dell’assenza dei vigili urbani per circolare comodamente indisturbati.

 

Molte volte, l’incivile e reumatico di turno che apriva il varco, si rimetteva in macchina e lasciava tutto aperto, rimuovendo di fatto l’isola pedonale.
Ora crediamo e speriamo che con l’avvento di questo moderno strumento, si possano mettere le basi per ottenere quanto prima una piccola isola felice per i pedoni.

 

Sono anni, ma davvero anni che a Capua si combatte per avere, come esiste normalmente in ogni città, una seria isola pedonale, soprattutto se l’area del centro storico da delimitare è anche di interesse turistico.
C’e’ da dire che l’attuale amministrazione lotta da tempo per ottenerla, ostacolata da alcuni commercianti che si giustificano dal fatto che mancano i parcheggi per i loro clienti e forse anche per loro stessi proprio a ridosso del centro storico.

 

Ora che l’attuale amministrazione sia favorevole all’isola pedonale è ben assodato, ma ci chiediamo perché i commercianti non prendono una posizione netta, venendo allo scoperto e dichiarando una volte per tutte chi la vuole e chi non la vuole.
Basterebbe un comunicato, un manifesto con l’elenco degli esercizi commerciali e di fianco, definita la loro scelta.
Forse la paura di fare outing è data dal fatto che, probabilmente, potrebbero perdere dei clienti che desiderano fortemente l’area pedonale per fare quattro passi in santa pace senza inalare smog e senza tenere alta la guardia per non rischiare di essere investiti.

 

Ma di capuani intelligenti fortunatamente ce ne sono, e rappresentano anche la maggioranza.
Capua non è una metropoli, tra cittadini ci si conosce e basta un’occhiata per scovare il commerciante che preferisce tenere la propria macchina quasi incollata alla vetrina del suo negozio o chi con solo 50 centesimi e per una mangiata di maccheroni, riesce a pagarsi un intera giornata nelle strisce blu.
Sono questi i personaggi da condannare e da boicottare commercialmente.

 

Ovviamente di questi furbetti cosiddetti “del quartierino”, sappiamo che ce ne sono fortunatamente pochi rispetto alla massa, ma quei pochi come succede spesso, sono quelli che inquinano tutto il pozzo e anche l’intera categoria che merita rispetto per il lavoro ed il servizio che offrono a noi cittadini.

 


- Per visionare i numeri precedenti di "Fotosintesi" clikka QUI



Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.