Banner

Foglie di Lauro. Bella serata, per davvero. Abbigliamento rigorosamente "bianco", in onore alla Luna.

dilloallalunaI cinquant'anni dall'allunaggio, e Capua si ravviva e diventa protagonista. Notte bianca, insomma, per l'evento "Dillo alla Luna", tutto capuano, esclusivo ed unico, attraverso il quale si è realizzata una eccezionale collaborazione tra l'ente comunale e le associazioni civiche del territorio, compresi, ovviamente, gli operatori economici.
L'unione fa la forza, ed il consigliere Michele Giugno, ha beneficiato della collaborazione della Pro Loco, Appunti Fotografici, Damus Aps, l'associazione Palasciania, l'Avis per una straordinaria raccolta, gli abitanti del Boscariello ed addirittura del CIRA con uno stand in piazza dei Giudici. Ed ancora tanti volontari, tra artisti, commercianti, uomini e donne della cultura e del sapere.
Il cartellone è stato ricco ed articolato, con il coinvolgimento dell'intero centro storico, o per meglio dire, gli angoli più rappresentativi ed altrettanto suggestivi. Lo spettacolo canoro, ma anche l'arte fotografica, la meditazione yoga, la degustazione di prodotti tipici, conferenze tematiche e teatralizzazioni nel Museo Campano, sono stati gli ingredienti di una serata rigorosamente "in bianco", colore che ha predominato sia negli allestimenti, che come motivo ispiratore per l'abbigliamento dei partecipanti.
L'occasione, anche, per consegnare riconoscimenti a tutti gli studenti che nel trascorso anno scolastico, si sono distinti per merito e meriti.
Dillo alla Luna, per festeggiare il cinquantesimo anniversario dello sbarco dell’uomo sulla Luna, avvenuto il 20 Luglio del 1969.
Nelle piazze, nei chiostri, lungo la riviera e per le strade del centro storico, con i monumenti aperti e visite guidate, che hanno reso Capua una città “lunare”; aggettivo che le spetta di diritto, in quanto la città ha tra le sue radici storiche il culto di Diana Tifatina, divinità lunare. Inoltre, le tradizioni contadine che hanno fatto la ricchezza dell' ager Campanus sono state, e sono, strettamente legate alle fasi lunari, sia per la semina che per il raccolto; la mozzarella, il prodotto agroalimentare d'eccellenza, che ricorda una piccola luna piena, sono solo alcuni tra gli elementi che legano indissolubilmente la città alla Luna. Serata con sorpresa, anche in via Andreozzi, all'ombra della torre merlata dei principi Normanni, con nacchere e degustazioni di "mboste" vino e percoche. Bella Capua, bravi gli organizzatori. In piazza Umberto I, dove c'è l'elmo di Fieramosca, spettacolo, ballo e schiuma party.
È solo l'inizio.

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.