Banner
Banner

Foglie di Lauro. Libri a posto, nel palazzo Ettore Fieramosca, per una piccola fiera degli editori campani

ettorefieramosca palazzoLibri a posto, nel palazzo Ettore Fieramosca, per una piccola fiera degli editori campani. Fine settimana con un ricco programma, inizio sabato pomeriggio con la partecipazione degli autori di diverse produzioni, intervistati nell'ambito dell'iniziativa. La finalità della manifestazione è la costituenda biblioteca della sala lettura nell'Unità operativa di Salute Mentale. Sono previsti stands delle realtà editoriali regionali a cura dell' Associazione Editori Campani. La prima presentazione, alle 17.30, con Domenico Sapio ed il libro: Notturno Barocco, il tesoro di Caffarelli, Colonnese editore, intervistato da Nadia Verdile. A seguire, Ottavio Mirra incontra Flavio Ignelzi, autore di "Fai ciao" editore Polidoro. Giuseppe De Nicola incontra Antonella Maisto autrice di "600 grammi di Umanità" , pubblicato da De Nicola. Armando Pirolli e Vincenzo Martongelli
incontrano Nando Varriale autore di "Saudade" (Homo Scrivens) conduce Pino Guerrera. Anna Castiello incontra
Paquito Catanzaro autore di "L'aritmetica del noi" (Homo Scrivens). È in atto anche Librincircolo, una delle realtà partner della fiera Ricomincio dai Libri, che ha come obiettivo la condivisione gratuita di libri. Ogni persona può portare un libro che sarà incartato come un regalo. E, come ogni edizione del BookMOB, l'organizzazione assegna un tema a cui deve ispirarsi la confezione. Alle ore 20.30, incontro con Virginia Crovella di Biblioteca Bene Comune di Caserta, con l'intervento di Gaetano De Mattia, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale, Augusto Ferraiuolo, referente Architempo della Sala Lettura di palazzo Fieramosca, Giuseppe Bellone , Presidente Architempo, modera Marilena Lucente.
L'iniziativa capuana nasce dalla presentazione del protocollo d’intesa, firmato lo scorso luglio, tra l’ASL di Caserta e l’associazione Architempo, organizzatrice del Capua il Luogo della Lingua festival. Un momento che ha segnato l’avvio di un progetto importante, che ha come obiettivo principale la creazione di una Sala Lettura con annessa Biblioteca all'interno dell'Unità Operativa di Salute Mentale ospitata nel palazzo Fieramosca di Capua. L'intenzione è quella di creare, attraverso la collaborazione degli utenti e soprattutto della cittadinanza, degli scrittori, degli editori, degli artisti e degli operatori culturali, un luogo di inclusione in cui scambiare e condividere i libri che in questo caso sono il tramite per cui interagire e relazionarsi con gli altri, ma anche idee e progetti, tesi sempre a una visione di inclusione. L'associazione Architempo organizzatrice di Capua il Luogo della Lingua festival si è impegnata, attraverso una apposita campagna di sensibilizzazione di privati cittadini, al dono di libri, e una serie di iniziative culturali e di altri eventi a tema, a fornire nel tempo, il patrimonio librario che costituirà la Sala lettura con annessa Biblioteca.

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.