Banner
Banner

Foglie di Lauro. È l'opera realizzata qualche anno fa da Annamaria Ferrara: il presepe e la piazza dei Giudici.

IMG 20201216 080356È l'opera realizzata qualche anno fa da Annamaria Ferrara: il presepe e la piazza dei Giudici. Una contaminazione, che evidenzia l'amore viscerale che la protagonista nutre per la città di Capua, dove vive da quarant'anni, sostenendo, da sempre, a chiare lettere, una fervente capuanita', seppur di adozione. L'artista interpreta, con risultati straordinari, quella scuola tipica del settecento napoletano, la cui ammirazione è palese, soprattutto in questo periodo natalizio, foriero di rappresentazioni di arte presepiale.L'opera, che ha sempre suscitato l'attenzione della critica, è stata più volte oggetto di presentazione al grande pubblico. Il presepe raffigurato nella piazza principale della città, con le scenografie riproducenti il palazzo del governatore, S. Eligio ed il bivach, è di proprietà privata, ma notizie in nostro possesso, danno conferma che, ben presto, potrebbe concretizzarsi la possibilità di una collocazione stabile in uno dei meravigliosi complessi monumentali presenti nel nostro centro storico. Vi terremo informati. Annamaria Ferrara è artista a tutto tondo, dove all'arte presepiale del settecento partenopeo, si coniuga con l'impeccabile lavorazione dei prestigiosi oggetti tipici delle porcellane di Capodimonte. La conoscenza della storia di Capua le consentono di riprodurre, anche, testimonianze di quelle che rappresentano il sunto della civitas capuana e dell'intero territorio provinciale, ovvero le Matres Matutae, gelosamente custodite, quelle originali, nelle sale di palazzo Antignano, sede del Museo Provinciale Campano. La riproduzione in foto, ha rappresentato il territorio nelle vetrine della Bit di Milano, la Borsa Internazionale del Turismo di qualche anno fa. . È Natale, ed il Presepio rappresenta il simbolo della nostra tradizione, la Ferrara delizia con le sue suggestioni, le cui componenti figurative, evidenziano la grande maestria nei processi di lavorazione, per i quali vengono utilizzati materiali nobili. Il ferro dolce, innanzitutto, per fare il corpo, per poi avvolgerlo con la stoppa. Il ferro dolce permette di dare al pastore le posizioni desiderate. Testine, mani e piedi vengono scolpiti a mano e dopo la cottura, dipinti con colori ad olio. La particolarità negli abiti passa attraverso una certosina ricerca storica, la cui predilizione nella cucitura non può che privileggiare le sete di San Leucio. La cucitura è la ricamatura è artigianale, a mano. L'amore per Capua, mia città di adozione - sottolinea Annamaria Ferrara, nel mentre ci mostra il Busto della copatrona, S. Agata e tante altre opere, tra cui lo stemma della nostra città - ha ispirato "NATALE in PIAZZA dei Giudici" che insieme ad altri manufatti, ha rappresentato la Provincia di Caserta anche nel salone della Cultura a Venezia.

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.