Banner

Foglie di Lauro. La signora della Radio Italiana: Buon Compleanno "Paoletta"

paolettaVogliamo essere i primi, questa volta, a farle gli auguri per il suo compleanno. Oggi è domenica, giorno di festa, ma domani sarà la sua festa. Festeggerà, come sempre, con i suoi radioascoltatori. Tanti, tantissimi, sparsi in tutta Italia. È passato del tempo, quando da ragazzina la si vedeva arrivare, con passo saltellante, lungo via Lorenzo Menicillo, gli immancabili anfibi, che calzava con soddisfazione, ed i capelli biondi, ricci. Somigliava a Shirley Temple, la bimba prodigio del cinema americano. Arrivava in radio in anticipo, per prepararsi la scaletta del suo programma, nutrito dai vinili che erano fin troppi per le due ore di trasmissione. Erano gli studi di Radio Capua Centro, la sua prima radio.
Paola Pelagalli, in arte Paoletta, la voce mediterranea, che coinvolge, entusiasma e tiene compagnia milioni di ascoltatori, oggi "anchorwoman" di Radio Itala solo musica italiana. Buon Compleanno Paoletta.
Anche qui, da Capua, dove ancora c'è chi ti apprezza, ti ammira e con orgoglio ricorda gli albori del tuo successo. Qui, dove c'è papà Pompeo, punto di riferimento della cultura e della storia locale, anfitrione di un giornalismo semplice, diretto, fine narratore degli eventi cittadini, primo fra tutti il carnevale. Dove c'è Mimmo, il fratellone giornalista, attento e scrupoloso, votato, per scelta professionale, a notiziare su ambiente, agricoltura ed il settore agroalimentare. La penna "biricchina", la nostra, non trascura il racconto di una ragazza di provincia votata al successo, e che credeva, da bambina, che nella radio ci fosse il suo papà che trasmetteva programmi e che da grande, anche lei avrebbe voluto fare quel mestiere. E così è stato, meravigliosamente. Da Radio Capua a Milano, con sosta a Napoli, un viaggio entusiasmante, tutto segnato nell'etere, passando dapprima attraverso i meghaerz di Radio Marte, poi di Radio Kiss Kiss. A Milano, quindi, con Radio Dj e RTL, poi Radio Italia solomusicaitaliana, con il decennale di questi giorni e l'immancabile torta dei festeggiamenti.
Claudio Cecchetto ascoltata la cassetta di Paoletta, piace la voce ed il brio spumeggiante e sbarazzino, la vuole "a tutti i costi" a Milano, la propone a Lorenzo Cherubini, Jovanotti. Il percorso è ben delineato, si aprono le porte del successo, con tappe importanti che la vedono in presentazioni con Carlo Conti, Luciana Littizzetto e la Annichiarico.
L'estate è trascorsa in fretta, forse troppo in fretta, una stagione strana, nuova, segnata dalla pandemia, ma Paoletta ha fatto il suo, in radio ed in pubblico, rispettando le normative, attuando ogni cautela. Radio Italia, dal nord al sud, accompagna i suoi ascoltatori con programmi ed intrattenimento, gli indici di ascolto sono da capogiro. Per Paoletta è un tourbillon di successi, incamerati l'uno dietro l'altro, con tante trasmissione.
Il bon ton, ci impone regole di galanteria, per cui non osiamo svelare gli "anta" di Paoletta, ma per la signora della radio Italiana, la voce è sinonimo di perdurante giovinezza, perché, per noi, Paola Pelagalli, è quella ragazzina che cammina saltellando, ed i suoi capelli biondi, continuano ad illuminare le nostre giornate.

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.