Banner

Foglie di Lauro. Il rilancio della nuova stagione del Museo Campano di Capua

museocampanorilancioIl Museo Campano di Capua, la nuova stagione, il suo rilancio, le certezze di mettere a frutto l'impegno: incisivo, costante, qualificato degli ultimi mesi. Diversi gli attori, protagonisti, ma soprattutto determinanti.
Aperture alle realtà locali, disponibilità ai processi multimediali, contatti con le istituzioni, collaborazione con i centri di ricerca e produzioni culturali. Attori che nei diversi parametri di competenze, hanno fatto fronte comune, ma non basta, il risultato è ancora di gran lunga a venire, se si vogliono raggiungere tutti gli obiettivi in linea con la pianificazione gestionale, sia dal punto di vista amministrativo che scientifico.
E gli attori impegnati sono animati, soprattutto, da un meraviglioso spirito di servizio, atteso che la congiuntura economica che limita investimenti anche minimi, non consente scelte avventate o prive di un auspicabile ritorno, soprattutto in termini di valorizzazione del sito. Per la fruibilità, è ben noto che si riparte con la stagione dedicata alle scuole, poi convenzioni con gli ordini di categoria, la disponibilità, soprattutto per convegni ed iniziative tematiche; i piacevoli intermezzi di carattere musicale e teatrali, con la collaborazione di entità con acclarata esperienza. Attori: la Provincia, con il Presidente Giorgio Magliocca, nella foto principale ndr, direttamente informato e coinvolto in prima persona, la cui massima espressione, al sito museale è rappresentata dal Consiglio di Amministrazione; CdA, presieduto dall'architetto Francesco Di Cecio. La direzione scientifica, che ha trovato, finalmente, in Gianni Solino, professionalità "interna", presenzialista, competente, le cui "aperture" hanno avuto ragione delle innumerevoli novità, ultime, di successo. Non basta, però, il semplice racconto, la cronaca, seppur semplificata degli ultimi mesi, è necessario andare oltre, valutare e scandagliare le opportunità, fare scelte, proposte e coinvolgimenti che vadano ben oltre la semplice circoscrizione provinciale. A dire il vero, se proprio si vuole dare, definitivamente, un corso nuovo al museo di Capua, è auspicabile la promozione di un nuovo ed autorevole tavolo di concertazione, intorno al quale, Regione Campania, ma soprattutto il Mibact debbano esserne parte integrante e determinante. Solo così, si potrà affrontare con incisività e determinazione l'auspicato ampliamento, anche con il complesso di San Gabriello e Santa Placida, di cui, è irrilevante, al momento, ricecarne le proprietà e le competenze, comunque circoscritte, in modo generalista al Demanio, al Comune o alla Chiesa locale. Questa problematica è di là a venire. Un tavolo di concertazione, questo l'obiettivo primario che dal palazzo Antignano, direzione scientifica, CdA e Provincia, dovranno amplificare, per coinvolgere il Governo Regionale e quello Nazionale. Intanto, questa sera, ore 19.30, ritornano gli spettacoli, con l'attore Jury Monaco. Chi è Pulcinella, rivisitazione scritta ed interpretata dall'istrione capuano, che porterà in scena la maschera di Silvio Fiorillo ed una serie di personaggi collegati al teatro pulcinellesco. Lo spettacolo è promosso dalla Damusa aps di Marianna Apuleo.

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.