Banner

Foglie di Lauro. Ziki Paki. Il nome della discoteca, la prima, ad aprire le danze nella città di Capua.

IMG 20200531 154827Era l'autunno del 1978, la "Febbre del Sabato sera" faceva capolino nella disco music. I locali, già attuali nelle grandi città, iniziarono ad aprire, anche, nei piccoli centri. Così avvenne a Capua, merito di Enzo Pozzuoli, veterano dei giornalisti locali, voce di emittenti radiofoniche provinciali e conduttore dei TG a canale 53 - Tele tifata Tele Volturnia. Con lui, Michele Bruno ed il compianto ed indimenticabile Ugo Marchesani, appassionato di musica, ed esperto di impianti hifi. Generosi ed accoglienti gli ambienti, realizzati nella proprietà della famiglia Pozzuoli. Siamo in quella che attualmente è piazza San Roberto Bellarmino, proseguimento di via conte Landone. La discoteca capuana balzò agli onori della cronaca, anche, per qualche esclusiva, come racconta con orgoglio lo stesso Enzo Pozzuoli, avendo ospitato Alan Sorrenti con la sua "Figli delle delle stelle". Il cantante fu accompagnato dall’indimenticabile Ninnone, responsabile delle messaggerie musicali, distributore del disco. Ninnone era l’icona della musica in quel di Caserta, responsabile del negozio Maddaluna a via Mazzini. Ed il dj Prospero Cecere, che attraverso le messaggerie, riusciva ad avere le novità discografiche in anteprima, anticipava per lo Ziki Paki le produzioni musicali più attese. Il nome della discoteca, Ziki Paki, venne proposto da Ugo Marchesani, che conosceva generi musicali ante e dopo guerra, così, nell’ascoltare una canzone degli anni 30, che si chiamava ziki paki ziki bu, lanciò la proposta, immediatamente accettata. L’allestmento del locale fu curato dall’architetto Sergio Mariano e fu veramente un boom di consensi , per la modernita’ e le attrezzature, con effetti luci straordinari. Il Sabato e la Domenica, nonostante una capienza di circa duecento persone, bisognava chiudere con gli  ingressi.  La discoteca era ben organizzata, con guardaroba custodito, due piste per le danze: una centrale, ed una di dimensioni ridotte, quasi un prive'. Non mancava l'angolo bar, con Antonio, il figlio "maggiore" di Michele Bruno, ed infine una zona salotto. Il primo Disck Jokey, come anticipato,  si chiamava Prospero, imparentato con quel Ninnone, voce storica di Tele Radio Volturnia, la famosa ed ascoltatissima emittente radiofonica di piazza San Pietro a Santa Maria Capua Vetere. Prospero riuscì ad imporre generi musicali diversi, rispetto alle normali scalette nazionali, e dopo le iniziali e naturali perplessità, venivano ascoltati e ballati brani reggae, rock, lenti, disco italiana e anche liscio. Le novità, però, erano determinanti e davano slancio alla discoteca, sempre più riferimento dei giovani della nostra provincia, così, dopo Prospero, in consolle ci fu Gianni che anticipo' l'ingresso trionfale, nella conduzione delle serate di Francesco Virgilio, che si fece, sin da subito, apprezzare dai ragazzi. Molto apprezzato l'angolo di novità musicali, presentate da Alberto, reduce dai successi di Radio Capys, l'emittente dei fratelli Rendina e creata dal capuano Nicola Barone. Immancabili i veglioni natalizi, di capodanno ed in occasione del carnevale, con le esibizioni live De "I Principi", gruppo storico capuano, che annoverava musicisti come Ernesto Palange, Ernesto De Fortuna, Luciano Gheremedin, Vittorio Fusto, Ciro Guarino, Andrea Ventriglia, Paolo Fontana e Carmine Pezzullo. Sulla scia del successo invernale, lo Ziki Paki, nell'estate del 1979, si propose, anche, in versione estiva, con una piacevolissima discoteca allestita nell'ambito del complesso turistico "La Siesta" di Castelvolturno, gestito dagli indimenticabili Mariolina e Biagino Marchesani. Storia passata, di una città, Capua, che ha saputo essere riferimento per intere generazioni. Storia da conoscere e da apprezzare, caposaldo per gli attuali residenti, un po troppo dormienti e spesso, inconsapevoli delle proprie potenzialità.

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.