Banner

Foglie di Lauro. The show must go on: lo spettacolo deve continuare.

theshowLo sanno bene nella sede dell'Azzurra Spettacoli, l'ammiraglia dell'impresario Giovanni Brignola. Il catalogo artistico è ricco di personaggi, pronti ad animare teatri, piazze ed essere i protagonisti delle nostre tradizionali feste patronali.

Novità di quest'anno, la composizione di un trio, inedito, nel panorama musicale italiano, dove, con prorompente vitalità ed il sostegno di numerosissimi fans, spicca Tonino Migliore. Natali rigorosamente capuani, di cui ne è andato sempre fiero ed orgoglioso, si esibirà con due icone della musica: Gianni Nazzaro ed il maestro della canzone classica napoletana, Mario Trevi.
Giovanissimo, Tonino Migliore inizia la carriera negli anni settanta, esibendosi dapprima in provincia con i Maya e quindi con i Principi. Poi, un crescendo di successi, dove accumula l'esperienza per prendere parte a spettacoli e trasmissioni nazionali: Maurizio Costanzo show, Buona Domenica con Simona Izzo, quindi con Giuseppe Cionfoli e Katia Ricciarelli in La vita in diretta. Il fortunato incontro con il re della sceneggiata, Mario Merola, gli permette di essere ospite nel salotto dell'icona della canzone napoletana, dove si esibisce nella graziosa piazzetta. The winner is, con Gerry Scotti, consolida la sua popolarità, che sostengono la partecipazione in altrettante televisioni regionali e network nazionali. Nello stesso tempo Tonino Migliore, partecipa a ben tre tournée in America: 1999 con il maestro De Marco, nel 2003 con Azzurra Spettacoli che lo inserisce nel programma con con Anna Oxa ed Umberto Tozzi ed ultima, in ordine di tempo, a Boston, nel 2006 con Gianni Morandi all'arena di Atlantic city. A modo mio è uno dei successi di Gianni Nazzaro, che duetta con Migliore in un video, occasione che unisce in modo indelebile i due artisti. Di Gianni Nazzaro che dire: icona incontrastata della musica leggera italiana; vince il festival di Napoli nell'edizione del 1970, con Me chiamme ammore, in coppia con Peppino di Capri, apripista, l'anno successivo per Canzonissima, con due brani dal titolo Far l'amor con te e Miracolo d'amore, mentre l'anno dopo, 1972, si classifica al primo posto ad Un disco per l' estate, con Quanto è bella lei e nel 1974 con Questo sì che è amore.
Tra i suoi successi, L'amore è una colomba, Bianchi cristalli sereni, Non voglio innamorarmi mai, A modo mio, scritta da Claudio Baglioni. A Sanremo, anche con il brano Mi sono innamorato di mia moglie, scritto da Daniele Pace.
Per il maestro Mario Trevi, si dovrebbe scrivere a puntate, considerato l'imponente percorso artistico, favorito dalla partecipazione a numerose edizioni della Piedigrotta e del Festival di Napoli. Artista poliedrico, ha saputo generare, con la sceneggiata, un filone artistico apprezzato in tutto il mondo, di cui gli italiani all'estero, ne sono profondamente riconoscenti. Interprete intransigente dei classici napoletani, Mario Trevi rappresenta, con le sue canzoni, la bella tradizione della classica napoletana.
Non appena, e lo si spera al più presto, riprenderanno gli spettacoli, siamo certi, che il trio Tonino Migliore, Gianni Nazzaro e Mario Trevi, rappresenteranno la "punta di diamante" dell'Azzurra Spettacoli.

Banner
 
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.