Novità dalla Luna? No, dalla Provincia di Torino: l'acqua limpida e sicura distribuita GRATUITAMENTE

punto_acqua_2010.jpgGrande iniziativa del Piemonte e della provincia di Torino che per aumentare gli introiti comunali e provinciali e far fronte, quindi, alle esigenze dei cittadini ha messo in campo un'iniziativa socio-ambientale non inquinante che sta portando un grandissimo successo da oltre 2 anni: i Punti Acqua.

Nascono all'interno di un piano di azioni sulla sostenibilità ambientale di SMAT (Società Metropolitane Acque Torino SpA), volti alla ricerca di strumenti e tecnologie sempre più efficaci per tutelare la salute della collettività e la protezione dell'ambiente.

Perfettamente inseriti nell'area urbana, i Punti Acqua sono realizzati per sostenere il consumo dell'acqua del rubinetto a scopi alimentari. Sono ormai oltre sessanta, distribuiti fra altrettanti Comuni della provincia, e consentono l'approvvigionamento di acqua di rete naturale, gasata a temperatura ambiente o refrigerata, in ogni caso definita: acqua a "chilometri zero".

Un Punto Acqua, con un normale attingimento, a regime, di circa 4.000 litri di acqua al giorno, permette un risparmio di circa 1 milione di bottiglie di plastica all'anno.

Il Punto Acqua SMAT rappresenta una fonte limpida e sicura, la cui qualità è garantita dai controlli che i laboratori del Centro Ricerche SMAT effettuano quotidianamente presso i centri di produzione, di trattamento e sulle reti di distribuzione.

L'acqua è garantita e igienizzata con impianti UV; per la fornitura gasata viene utilizzata anidride carbonica liquida per uso alimentare.

La portata media erogabile di acqua refrigerata è di 180 litri all'ora.

L'acqua naturale, a temperatura ambiente o refrigerata, è in distribuzione gratuita, mentre quella gasata refrigerata è a pagamento, un litro e mezzo costa 5 centesimi!!!

Per il pagamento dell'acqua gasata ciascun chiosco può essere munito di gettoniera o di lettore per la tessera ricaricabile, quest'ultima è distribuita da un apposito box.

Per ottenere la tessera è necessario introdurre nel distributore 5 euro, che rilascerà la scheda con un credito di 1 euro per l'acquisto dell'acqua. I 4 euro di cauzione, saranno rimborsati al momento della restituzione della tessera.

Per le ricariche successive si potrà ricaricare l'importo desiderato sempre presso lo stesso box.

Per prelevare l'acqua è sufficiente introdurre nel Punto Acqua la scheda, dalla quale viene detratto il costo corrispondente alla quantità di acqua prelevata

E da martedì 10 gennaio l'acqua gasata non si pagherà più con le monetine ma con la scheda Punto Acqua. Le schede sono già in distribuzione

Per le ricariche successive sulla scheda potrà essere caricato l'importo desiderato, sempre attraverso il box dal quale è stata emessa.

Per prelevare l'acqua sarà sufficiente introdurre nel Punto Acqua la scheda, dalla quale verrà detratto il costo corrispondente alle erogazioni richieste e, quindi, alla quantità di acqua prelevata.

La nuova procedura consentirà di evitare interruzioni del servizio a seguito di eventuali furti o manomissioni.

Invece di pensare a come inquinare l'ambiente perché non pensiamo a sanarlo con la cosa piu' naturale che abbiamo e che porta comunque introiti al Comune?

Ma perché è spesso dalla Luna o da altri paesi che dobbiamo "copiare" o prendere spunti?

 

Di seguito riportiamo il modulo per la richiesta di installazione di un Punto Acqua. Per visualizzarlo e/o scaricarlo clicca qui

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.