Banner
Banner
Banner

Torna ‘Capua – il Luogo della Lingua Festival’ dal 21 al 29 maggio nei luoghi più suggestivi della città

Piazza dei Giudici - Cultura ed Eventi

Capua 180522ATantissimi studenti coinvolti con un concorso di video spot sulla città, cinque location storiche, oltre cinquanta ospiti tra scrittori, giornalisti, autori, docenti universitari, artisti, rappresentanti del terzo settore, esponenti illustri del mondo della cultura e dello spettacolo e una esperienza pluriennale che ha consentito di raggiungere quest’anno la 17esima edizione. Sono i numeri di Capua il Luogo della Lingua Festival, l’evento in programma dal 21 al 29 maggio che celebra la scrittura, la letteratura e soprattutto la lingua in tutte le sue forme e declinazioni. E’ proprio a Capua che nel 960 d.C. si ha il primo documento scritto del volgare italiano: il Placito Capuano. Dalla celebrazione di questo atto storico ha mosso i primi passi nel 2005 il Festival - promosso dall’associazione Architempo con la direzione artistica di Giuseppe Bellone - con l’intento di valorizzare il patrimonio linguistico e culturale di questa terra. Tra gli ospiti di questa edizione l’attrice Maria Grazia Cucinotta, gli scrittori Maurizio De Giovanni, Elisa Ruotolo, Lorenzo Marone, Carmen Gallo, Laura Marzi, Alessio Forgione, Titti Marrone, Antimo Cesaro, il poeta Franco Arminio, la portavoce di Emergency e moglie del compianto Gino Strada, Simonetta Gola, l’inviato Rai Giammarco Sicuro, la Piccola Orchestra Feelix, il musicista Luca Rossi, tutti gli autori del laboratorio di scrittura autobiografica ‘Raccontarsi’ di Marilena Lucente, e tanti tantissimi altri. Il Premio Placito Capuano - assegnato ad una personalità del mondo culturale che, attraverso il suo lavoro, in vari modi e con vari linguaggi e declinazioni, fornisce un contributo importante alla diffusione della lettura in Italia – verrà conferito quest’anno a Domenico Proietti, Professore di Linguistica italiana presso il Dipartimento di Lettere e Beni culturali dell’Università degli studi della Campania ‘Luigi Vanvitelli’ e autore del libro ‘Kelle Terre. Lingua, storia e toponomastica nei giudicati campani del X secolo’. Un testo che – attraverso la ricostruzione di quattro celebri documenti giuridici redatti tra il 960 e il 963 – evidenzia il ruolo centrale ricoperto dalla Capua longobarda nelle dinamiche sociali dell’epoca. Hanno ricevuto il Premio negli anni scorsi Dacia Maraini, Matteo Garrone, Marco D’Amore, Maurizio De Giovanni, Lorenzo Marone, Saverio Costanzo, Roberto Vecchioni. Tra gli appuntamenti per la promozione turistica della città infine anche la drammatizzazione del Placito a cura della compagnia teatrale La Mansarda e le visite guidate, realizzate in collaborazione con Turìst e il Touring club, che consentiranno di ammirare il Museo provinciale Campano, la Cattedrale, l’Episcopio, le chiese longobarde, il Belvedere vanvitelliano, il Chiostro dell’Annunziata e tanti altri siti ricchi di storia del territorio. ‘Cultura, letteratura, teatro, cinema, musica e gastronomia – racconta il direttore artistico Giuseppe Bellone – si fondono nei luoghi più suggestivi della città per dare vita ad un unico grande spettacolo dal vivo, espressione di una poliedricità che appartiene al linguaggio, anzi ai linguaggi, che non poteva non essere celebrata a Capua, uno dei luoghi simbolo del patrimonio che prima di ogni altro ci rappresenta e ci unisce, la lingua italiana’.


Di seguito gli appuntamenti di sabato 21 e domenica 22 maggio


Il programma completo lo trovate invece su
https://www.capuailluogodellalingua.it/capua-il-luogo-della-lingua-festival/


SABATO 21 MAGGIO
ORE 11.00 SAN SALVATORE A CORTE
Un ricordo della Scuola Normale di Capua e della figura di Salvatore Pizzi, patriota risorgimentale.
GUIDO ROSSI
autore di
SPUNTI DI CRONACA SCOLASTICA DI ANNA DELLA PERUTA
(Centro Documentazione e Studi Cassinati)
dialoga con
ANNA SOLARI GAROFANO VENOSTA
LUIGI FUSCO
intervengono
GIUSEPPE DE NITTO che ha curato la postfazione del libro
ENRICO CARAFA Dirigente scolastico Liceo Salvatore Pizzi
in collaborazione con il
Liceo Salvatore Pizzi


ORE 17.00 SANTI RUFO E CARPONIO
Viaggio gastronomico nell’anatomia letteraria degli scrittori italiani dell’Otto-Novecento
COSTANTINO MASSARO
autore di
LA POETICA DELLA PANCIA (Edizioni ETS)
dialoga con
MARILENA LUCENTE
in collaborazione con il
Liceo Salvatore Pizzi


ORE 18.00 SANTI RUFO E CARPONIO
Terra di Lavoro scrive
RAFFAELLA ALOIS
autrice di
SINUESSA (YouCanPrint)
e
GINO BERNARDI
autore di
LA LINGUA TRA I DENTI (Spring)
dialogano con
LIDIA LUBERTO

in collaborazione con
Circolo dei Lettori di Capua


ORE 19.00 SANTI RUFO E CARPONIO
Una nuova voce della narrativa italiana destinata a lasciare un segno (Mario Desiati)
LAURA MARZI
autrice di
LA MATERIA ALTERNATIVA (Mondadori)
dialoga con
MATTEO DE SIMONE
Letture di TANIA COLETI
in collaborazione con
Convegno interdisciplinare di Fonte Avellana
Biblioteca Bene Comune - Caserta


ORE 20.30 SANTI RUFO E CARPONIO
I laboratori di scrittura di Capua il Luogo della Lingua
Reading
IL RACCONTO PIÙ BELLO
A cura del Laboratorio di scrittura autobiografica
RACCONTARSI
di MARILENA LUCENTE
testi di
Olga Coleti, Antonella Diana, Sara Didonna, Nicla De Angelis, Mariella Ferreri, Malfisia Foniciello, Elisabetta Imparato, Francesca Marchesiello, Brillante Massaro, Viviana Padovano, Rosa Anna Parascandola, Domenica Pennacchio, Arianna Quarantotto, Anna Russano, Novella Vitale
Letture a cura di
Anna Borghi, Mina Mastantuoni, Virginia Crovella, Pina Farina, Piera De Cesare, Brillante Massaro
Reading a cura di Matutae Teatro

DOMENICA 22 MAGGIO
ORE 11.00 SANTI RUFO E CARPONIO
Terra di lavoro scrive
EMILIA MASTRANGELO
autrice di
LE MIA STORIE BIZZARRE (Artetetra)
e
FRANCESCA D’ERRICO
autrice di
GRIGIO ARDESIA (Aletti)
dialogano con
MARIASTELLA EISENBERG
letture di
ANNA D’AMBRA
in collaborazione con
AUSER CAPUA

ORE 17.30 SANTI RUFO E CARPONIO
L’Università e il festival
MARIAMICHELA FORMISANO
incontra
DOMENICO PROIETTI
Professore di Linguistica italiana presso il Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli
Autore del libro
KELLE TERRE. LINGUA, STORIA E TOPONOMASTICA NEI GIUDICATI CAMPANI DEL X SECOLO (Aracne)
in collaborazione con
TOURING CLUB – APERTI PER VOI CAPUA


ORE 18.30 SANTI RUFO E CARPONIO
MARCO PALASCIANO
incontra
CARMEN GALLO
Ricercatore, insegna Letteratura inglese all’Università di Roma La Sapienza
curatrice della nuova traduzione del libro
LA TERRA DEVASTATA di T.S. Eliot (Il Saggiatore)
in collaborazione con
ACCADEMIA PALASCIANIA


ORE 19.30 SANTI RUFO E CARPONIO
MARIAMICHELA FORMISANO
incontra
ANTIMO CESARO
Professore di Scienza politica, Filosofia politica e Teoria del linguaggio politico presso il Dipartimento di Scienze politiche “Jean Monnet” dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli
autore di
L’UTILE IDIOTA
La cultura nel tempo dell’oclocrazia (Mimesis)
intervengono i professori
MICHELE LANNA e GIUSEPPE MARIA AMBROSIO
Dipartimento di Scienze Politiche “Jean Monnet” Università della Campania Luigi Vanvitelli
in collaborazione con
BIBLIOTECA N. ROMEO DI PALAZZO LANZA – CAPUA


Sito web
www.capuailluogodellalingua.it
Pagina Fb
https://www.facebook.com/capuailluogodellalinguafestival/

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.