Capua. Al Museo Campano di Capua un evento dedicato alla Fabula Atellana ed al Teatro Comico Latino

Piazza dei Giudici - Cultura ed Eventi

Oscae 2Al Museo Campano di Capua venerdì 24 settembre, a partire dalle 19.00, avrà luogo un evento dedicato alla Fabula Atellana ed al Teatro Comico Latino. L’iniziativa, sostenuta dal Teatro Pubblico Campano, si inserisce nella programmazione del progetto “La Campania è Teatro, Danza e Musica”, ideato dall’imprese dell’ ARTEC ( per il Teatro) e di Sistema MED ( per la musica e la danza) e realizzato attraverso l’uso virtuoso dei fondi stanziati dalla Regione Campania e dal MIC- Ministero della Cultura con il sostegno attivo di SCABEC - Società Campana Beni Culturali e Fondazione Campania dei Festival . Verrà allestita , per l’occasione, una esposizione di un Teatrino Fliacico ricostruito sul modello di alcune pitture vascolari arcaiche realizzato dallo scenografo Francesco Felaco, e di una serie di maschere di Riccardo Ruggiano che spaziano da quelle della Commedia Attica Nuova, con i tipi fissi che verranno poi mutuati dal Teatro di Plauto e Terenzio, alla serie di maschere ispirate alla Fabula Atellana realizzate in esclusiva per la Compagnia La Mansarda dal compianto maestro Giancarlo Santelli.

E’ interessante sapere che proprio nel Museo Campano sono custodite una serie di statuette e rilievi fittili risalenti al IV al V sec a.C. che vengono ricondotte ai quattro tipi fissi della Fabula Atellana: Maccus, Pappus , Bucco e Dossennus. Alle ore 19,30 il Prof. Massimo Santoro, responsabile del Laboratorio di Teatro Classico del Liceo Manzoni di Caserta, introdurrà una lectio brevis sul Teatro Latino a cura della Prof.ssa Maria Luisa Chirico, Docente Ordinario dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, nonché lo spettacolo Teatrale “ Oscae Personae” ideato da Maurizio Azzurro , per la drammaturgia di Roberta Sandias, che verrà rappresentato a chiusura della serata. Lo sguardo d’insieme sulla programmazione de “ La Campania è Teatro, Danza e Musica con la mission di un’iniziativa ,finora senza precedenti in Italia,grazie all’unione e alla condivisione di intenti tra istituzioni, imprese e lavoratori, si conclude proprio con “ Oscae Personae/L’Evento “ di scena il 24 settembre al Museo Campano, con inizio alle ore 20.30. Dal progetto “Maccus in Fabula”, che espone in forma di conversazione- spettacolo la summa del percorso svolto intorno ad una ipotesi di messa in scena della Fabula Atellana, prende vita ed è in fase di allestimento lo spettacolo “Oscae Personae”, che vuol essere una vera e propria operazione di ri - teatralizzazione di questa antica forma di teatro in maschera. Tutto il lavoro di ricerca ed indagine, sia letterario che iconografico, svolto dal 2004 ad oggi, viene distillato e trasformato, mantenendo tuttavia intatta la sua essenza, testimoniata dalla presenza in scena delle maschere come elemento scenografico . La Fabula Atellana, dopo una lunga indagine filologica, viene dunque riproposta in una forma nuova, che non tradisce il suo punto di partenza, ma lo traduce in chiave più contemporanea e idonea alla fruizione del pubblico dei giorni nostri, conservando però la sua natura primigenia di teatro popolare e farsesco. In scena, tre partiture drammaturgiche: il Postribolo, una ipotesi di riscrittura su frammenti dell’omonima fabula di Pomponio; una riscrittura della Casina di Plauto, la sua commedia con più contaminazioni atellane; ed infine “Velitationes” ovvero una breve schermaglia di insulti tra servi alla maniera dei fescennini. In scena : Maurizio Azzurro, Antonio Elia, Marcello Manzella e Giulia Navarra. Musiche dal vivo Giovanni D’Ancicco. Durante il week end, presso il Teatro Ricciardi di Capua, Maurizio Azzurro terrà il Workshop introduttivo “Maschere nel Teatro Comico Latino e Greco” riservato a 15 giovani allievi attori under 18.

 

Banner
 

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.