Banner
Banner

Capua. Museo Campano di Capua – Biblioteca e Archivio storico di Terra di Lavoro

Piazza dei Giudici - Cultura ed Eventi

Museo Campano ScalaIn questi mesi ci siamo occupati molto dell’Archivio di Stato di Caserta, che a seguito di una gestione assurda del MIBAC allo stato è senza una sede aperta al pubblico, pur essendo stato trasferito nella Reggia Vanvitelliana. Una vergogna per tutti.
Ma non è l’unica. Finora è rimasta precaria anche la gestione di un altro luogo simbolo della memoria e della identità storica della nostra terra risulta allo stato è accessibile solo nei giorni lavorativi. Ci riferiamo alla Biblioteca ed Archivio del Museo Campano, che pur trovandosi in locali confortevoli non sempre sono disponibili per carenza di personale.
Dopo la richiesta avanzata al MIBAC ed al Presidente della Camera di Commercio ora ci rivolgiamo al Presidente della Provincia e del CdA del Museo Campano: per sollecitare una piena ed adeguata capacità di promozione, di fruizione e valorizzazione di uno dei più rilevanti monumenti di Terra di Lavoro si può fare leva proprio sui beni comuni di maggior pregio, come la Biblioteca e l’Archivio Storico. A tal fine la rete di associazioni Amici del Museo possono contribuire con le loro competenze e risorse di volontariato (civico e culturale) per la gestione ed una piena fruibilità – anche nei giorni di apertura festiva - da parte del pubblico (in modo particolare delle scuole e degli studiosi che qui vengono da tutto il mondo). Nello stesso tempo le istituzioni (Provincia e Regione) possono attivare e realizzare progetti per la informatizzazione, digitalizzazione e messa in rete del ricco patrimonio ivi contenuto, per poter offrire un moderno ed adeguato servizio ai cittadini ed ai ricercatori, grazie anche ad appositi finanziamenti già disponibili. Per cominciare si può attivare un progetto di Art Bonus, con le imprese ed il terzo settore.
Nello stesso tempo gli spazi accoglienti e confortevoli della Biblioteca possono essere utilizzati per dare vita ad una sorta di Piazza del Sapere dove svolgere attività di diffusione della cultura come fattore di coesione sociale e di apprendimento permanente.
A tal fine chiediamo un incontro per valutare insieme la fattibilità di tali proposti in coerenza con i più moderni principi di sussidiarietà e di gestione condivisa dei beni comuni.

 

di Pasquale Iorio

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.