Il Pizzi premia gli studenti “centisti” e consegna i diplomi EsaBac: "un trampolino per il futuro"

Piazza dei Giudici - Cultura ed Eventi

Pizzi 250117Atmosfera da “grande occasione” al Teatro Ricciardi, dove Martedì 24 gennaio 2017, alla presenza di un folto numero di alunni, genitori, amici e docenti, si è svolta una duplice Cerimonia: “la premiazione degli studenti meritevoli” dell’Istituto Liceale “S. Pizzi”, che all’esame di maturità 2015-16 hanno conseguito la votazione di 100/100 e 100 con lode e la “Consegna dei diplomi EsaBac” a ben 76 studenti dell’indirizzo linguistico.
Dopo l’Inno nazionale italiano, francese ed europeo, il Dirigente scolastico, Prof. Enrico Carafa, ha elogiato l’impegno degli alunni meritevoli, che si sono distinti all’esame di maturità, ma ha sottolineato, soprattutto, l’importanza dell’apertura culturale che viene promossa dal progetto EsaBac. “Lo studio delle lingue, in questo caso del francese, e il conseguimento del diploma internazionale “Baccalauréat” - ha affermato il Prof. Carafa - sono la porta d’accesso privilegiata all’università italiana ed europea e il mezzo per vincere la sfida della modernità e il nostro liceo assicura l’impegno e l’attenzione all’internazionalizzazione della scuola, una dimensione oggi irrinunciabile alla quale lavorano con dedizione e responsabilità i docenti del Pizzi”.
Monsieur Christophe Chillio, dell’Institut français di Napoli “le Grenoble”, poi, ha consegnato personalmente i diplomi, dopo aver ribadito la valenza e l’apertura culturale di questo titolo che può offrire opportunità a livello metodologico ed in prospettiva professionale. “Non si tratta- ha precisato Monsieur Chillio - solo di un progetto di eccellenza, ma di un vero passaporto per la mobilità in Europa e nel mondo, che, consentendo di conseguire contestualmente il diploma italiano e il “baccalauréat” francese, offre la possibilità di iscriversi all'università in Francia oppure in Italia agli studenti aderenti al percorso scolastico che si svolge negli ultimi tre anni del Liceo Linguistico”.
A questi momenti "ufficiali" si sono alternati momenti di gioia e grande emozione, grazie alle performance veramente eccezionali di alunni ed ex-alunni: l’aria della Carmen di Bizet “L’amour est un oiseau rebelle”, cantata da Francesca Guzzo; la bellissima coreografia ispirata alla fiaba “La bella e la bestia”, sulle dolci note della canzone “E’ una storia sai” cantata da Roberta Branco; la poesia di Prévert “Pour toi mon amour”, recitata in francese e in italiano da Simona Gagliardi e Nello Floreni; “La vie en rose”, cantata da Francesca Modugno.
A conclusione della cerimonia, la canzone “Je vais”, cantata dal coro degli studenti dell’Istituto e i ringraziamenti del Preside agli ex studenti, che dimostrano un profondo senso di appartenenza, perché per loro tornare al Pizzi è come “tornare a casa” e agli insegnanti del Linguistico, che con passione ed entusiasmo, credono e rendono vitale questo progetto.
Un grazie particolare è stato rivolto allo staff che ha curato la cerimonia: Prof. Giovanna Ricciardella, Gabriele Siciliano, Carlo Formisano e, soprattutto, alla Prof.ssa Carmela Pacilio, definita dal Dirigente “una forza vitale”, alla quale va il merito di organizzare eventi sobri, raffinati e di grande carica emotiva.

Federico Liparulo 5° A Sc.co

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.