Capua: Tesi di Laurea per la riqualificazione dell’area di S.Lazzaro. Un’idea che guarda al futuro dei nostri figli

Piazza dei Giudici - Cultura ed Eventi

san lazzaro2016Nei giorni scorsi, presso l'aula magna del Dipartimento di Architettura della SUN, sono state discusse le ultime tesi in progettazione architettonica (laurea magistrale in architettura) della sessione di luglio di quest'anno. Interessanti e particolarmente attuali le quattro lauree in progettazione architettonica seguite dal professore Massimiliano Rendina, tutte collocate sull'area del comune di Capua a sud est dei bastioni che estendendosi fino a via martiri di Nassiria, comprende il campo profughi. Un’area strategica, cerniera fra le due città. Tema centrale e comune quello della unificazione virtuosa tra Capua e Santa Maria Capua Vetere mediante la creazione di funzioni pubbliche indispensabili alla rinascita delle due città. L'osservazione che ispira il programma di lauree del prof. Rendina è che il territorio di Caserta oltre ad essere quello ove trova spazio l'estrema bellezza della Reggia Vanvitelliana, sia un esteso sistema di luoghi densi di storia, da scoprire e sempre più valorizzare. Lo studio svolto a più riprese da circa dieci tesisti, vuole dimostrare che la vecchia Capua e l'attuale rappresentano l'altro peso sul bilanciere territoriale da mettere in gioco per diffondere la cultura e aprire al turismo. Peso enorme se messe assieme a formare una sola entità come quando Città e suo porto fluviale (Casilinum) si contrapposero a Roma, o nel medio evo la più giovane fu capitale di un principato longobardo, o ancora nell'Ottocento la più antica divenne città del Foro più importante del mezzogiorno d'Italia. Ogni laurea è un articolato edificio pubblico, un'architettura per questi luoghi. Alessia Battista ha progettato un sistema complesso di edifici e spazi per il teatro è il cinema; Stefania Cecere ha immaginato nuove architetture e maggiore funzionalità per il mercato settimanale; Giovanni D'Agostino si è assunto il peso di risolvere il tema della centralità degli spazi destinati alla nuova municipalità congiunta e infine Domenico Federico ha aggregato per pezzi solidali la biblioteca delle facoltà ospitate dalle due Cittá e quindi di lettere, giurisprudenza ed economia e commercio. Con questi lavori dei neo laureati e quelli già discussi in due sessioni precedenti, il programma del prof Rendina è quasi concluso, con l'impegno di raccontarlo in una pubblicazione e descriverlo visivamente con un grande modello dei luoghi dopo la grande operazione rivitalizzante, regali e suggerimenti per le due nuove amministrazioni. È ovvio che un'idea di questo tipo guardi al futuro. E forse neanche a quello dei figli, ma a quello dei nipoti. Ma il potenziale dell’area è tale da chiedere a tutti, in primis consiglieri e amministratori comunali, di volare alto.

Comitato Civico Capua 3 luglio 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.