Esclusiva per il Pizzi: Ivan Cotroneo incontra gli alunni al Teatro Ricciardi!

Piazza dei Giudici - Cultura ed Eventi

 

Pizzi 050516Il 3 Maggio gli alunni dell’Istituto S.Pizzi hanno incontrato Ivan Cotroneo, scrittore, sceneggiatore e regista (Insieme a Ferzan Ozpetek scrive la sceneggiatura del film Mine vagant; La kryptonite nella borsa, Piano, solo, L'uomo che ama,Viaggio sola, Io e lei, Tutti pazzi per amore, Una grande famiglia, E’arrivata la felicità,ecc)dopo la proiezione del film “Un Bacio” al Teatro Ricciardi con la collaborazione di Ex Libris.
Il film è stato proiettato al Ministero della Pubblica Istruzione il 18 aprile e alcuni giorni prima, è stato oggetto di una conferenza nella sala stampa della Camera dei Deputati alla presenza della presidente della Commissione Cultura di Montecitorio, Flavia Piccoli.
Un’occasione voluta dalla scuola, diretta dal prof.Enrico Carafa, per discutere di adolescenza, di bullismo, di cyber bullismo e di omofobia ma non solo, di tutte quelle forme di disagio esistenziale avvertite dai ragazzi di oggi.
nell’ambito delle iniziative atte a favorire l’inclusione, secondo quanto progettato dalla prof.ssa Iole Esposito, referente del Progetto Annuale di Inclusione (PAI), si è pensato, con la collaborazione di tutto il corpo docente, di proporre agli alunni la lettura del libro di Cotroneo da cui è tratto il film e la cui idea nasce da un fatto di cronaca (l'omicidio di Larry King, un giovane americano omosessuale ucciso dal ragazzo che corteggiava), per parlarne poi insieme.
L’idea è quella di far sì che i ragazzi possano acquisire maggiore consapevolezza della propria e altrui identità senza aver timore di essere se stessi, di affermare liberamente il proprio io senza escludere o essere esclusi per la paura di restare soli, di esercitare un ascolto empatico scevro da ogni pregiudizio o omologazione sociale e culturale.
I ragazzi hanno avuto la possibilità di confrontare i due linguaggi comunicativi e di interloquire con lo stesso autore. Cotroneo è molto bravo nel caratterizzare i suoi giovani protagonisti, descritti con abile sguardo introspettivo. Utilizza un impianto narrativo ben costruito, la cui scrittura è semplice, immediata, tale da arrivare direttamente al lettore che si interroga, si riconosce e riflette sull’importanza vitale del rispetto degli altri e della libertà.
Nel romanzo non c’è, come nell’opera cinematografica, la storia di Blu,una ragazza considerata leggera per le sue scelte libere da pregiudizi; ci sono, invece, Lorenzo ed Antonio un gay, troppo dichiarato per il contesto in cui vive e un timido-introverso, che passa per stupido. Contro i quali, per diversi motivi, si manifestano i violenti meccanismi di esclusione del gruppo.
I tre ragazzi hanno vissuti diversi ma sono uniti nell’essere vittime degli altri e di se stessi; tra essi nasce un legame di amicizia che assieme alla solidarietà possono costituire una reazione a quelle parole capaci di ferire, mortificare, etichettare quando esprimono emarginazione, esclusione, violenza imposta dal branco o dall’indifferenza.
“Il film - afferma Cotroneo- è un invito a non avere paura, a non dipendere da quello che gli altri pensano di noi, a non farci dire cosa è giusto e cosa è sbagliato per paura di restare soli, ed essere infelici. Oggi il giudizio scatta immediato e si diffonde con la velocità dei social network, incasellando le persone in una categoria!”.
Tutti in sala manifestano la propria approvazione, condivisione e il proprio entusiasmo per quanto detto con un lungo applauso che diventa come un caldo abbraccio che coinvolge tutti i presenti.

Prof.ssa Iole Esposito

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.