Il “Pizzi” scuola dei valori nella “rete delle scuole Unesco nel Mediterraneo”

Piazza dei Giudici - Cultura ed Eventi

 

Pizzi 070416L’affascinante viaggio nella grande tradizione storico-culturale del “Pizzi”, iniziato il 21 Marzo con la celebrazione del 150° Anniversario della sua fondazione, continua alla grande. Martedì, 5 Aprile 2016, infatti, nell’ “Aula Magna” il Liceo ha inaugurato la sua adesione alle scuole associate all’Unesco con il Convegno “La rete delle scuole Unesco nel Mediterraneo”, patrocinato dall’Assessorato alla cultura del Comune di Capua.
Grande e meritato successo ha riscosso l’evento, curato in modo impeccabile dallo staff, costituito dai Prof. Carmela Pacilio, Giovanna Ricciardella, Gabriele Siciliano, Clotilde De Fazio, Giovanni Ricciardi, Norma Pellegrino, Stefania Prezioso, Lucia Papale, Elena Truocchio, Raffaele Taglialatela e dagli alunni dei vari indirizzi del “Pizzi”.
In un’atmosfera di grande commozione, creata dalle vibranti note dell’ “Inno nazionale” e di quello europeo, cantati dal coro di giovani studenti dell’Istituto, diretto dal Prof. Giovanni Ricciardi, il Sindaco, Dott. Carmine Antropoli, con la consegna simbolica delle chiavi della città, ha conferito la “cittadinanza onoraria” al Dirigente scolastico, Prof. Enrico Carafa, che, grazie alle sue capacità manageriali, fa volare il “Pizzi” sempre più in alto.
“I livelli conseguiti dal Liceo - ha ribadito il Prof. Carafa con orgoglio ed evidente commozione - sono il risultato di un’azione sinergica di tutto lo staff scolastico, ma soprattutto degli studenti che suggellano con i loro successi culturali prima e lavorativi poi, il successo del Pizzi”. Dedizione ed amore, quindi, stanno alla base del programma educativo dell’Istituto e rappresentano un binomio perfetto, di cui ha trasmesso in pieno il significato e il valore la canzone “Un amore così grande”, interpretata dal coro.
Alla tavola rotonda del Convegno hanno preso parte note personalità del mondo della cultura e del sociale: la Prof.ssa Jolanda Capriglione, assessore alla cultura del Comune di Capua, che è adoperata per la riapertura della Basilica benedettina di S. Angelo in Formis, l’ambasciatore dell’Unesco Lucio Savoia, il Prof. R. Ben Slama di Tunisi e l’Ing. Prof. Maurizio De Stefano, Presidente dell’Icomos Italia, associazione che promuove a livello nazionale ed internazionale la conservazione e il restauro del patrimonio, con lo scopo di aumentarne la consapevolezza e la conoscenza.
Tutti i relatori, nei loro interventi, hanno evidenziato l’importanza della partecipazione delle scuole alla “rete internazionale delle scuole associate all'Unesco nel Mediterraneo”, non solo per la possibilità di aderire a scambi culturali e didattici, ma soprattutto perché l’obiettivo è quello di formare le nuove generazioni ai valori del rispetto della cultura e del patrimonio culturale e linguistico di un Paese, dei diritti umani e delle diversità, di educare al turismo culturale, allo sviluppo sostenibile, alla promozione della pace, in un momento in cui l’equilibrio geopolitico a livello mondiale è così precario.
“La valorizzazione dei beni culturali è tutela della cultura, grazie alla quale la scuola costruisce l’interculturalità e il nostro Liceo è aperto ad ogni esperienza che arricchisca la formazione dei suoi studenti”- ha affermato il Preside Carafa, riconoscendo la validità dell’iniziativa delle scuole associate alla rete Unesco nel Mediterraneo.
Il momento più emozionante del Convegno, però, è stata la proiezione di bellissimi video. Il primo, realizzato dai Prof. Giovanna Ricciardella, Gabriele Siciliano e dagli alunni Francesco Siciliano e Nello Floreni, ha trasportato tutti i presenti virtualmente tra gli affreschi “bizantineggianti” della Basilica di S. Angelo in Formis, le cui meravigliose immagini sono state accompagnate dalla bellissima poesia di Sant’Agostino “Tardi t’amai”.
Anche gli altri video, realizzati sul tema “Un bene Unesco in itinere”, dagli alunni della 3a Linguistico A e 5a Scientifico A; 4a Scientifico B; 3a Linguistico C; 5a LSUB e della 4a Linguistico A, nelle lingue d’indirizzo, sono tutti ambientati nella Basilica, di cui hanno sottolineato la bellezza artistica e culturale.
Grande originalità e spirito d’iniziativa ha dimostrato il Pizzi, realizzando delle T-shirts, con la stampa del codice QR, per accedere al sito www.pizziunesco.wix.comm, allo scopo di promuovere la riapertura e la valorizzazione del sito della Basilica benedettina. Questo il messaggio da recepire “nell’abbandono la riscoperta”.
“Dulcis in fundo”, è stato riproposto il video dell’emozionante volo virtuale sulla città di Capua e l’immagine di un nostalgico Salvatore Pizzi, innamorato di questa città, impersonato brillantemente dall’alunno Nello Floreni.
Il Convegno si è concluso sulle note della famosa canzone “O sole mio”, inno della nostra bella “Campania felix”, terra d’arte e di cultura, genitrice di grandi ingegni e… il “Pizzi” è appunto “scuola di eccellenza per crescere i "cervelli".

             Federico Liparulo 4aA/Sc.co

 

 

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.