A Capua, I° Festival di Musica Elettroacustica Contemporanea

Piazza dei Giudici - Cultura ed Eventi

palazzofazio33Il mondo intorno a noi sta cambiando per le numerose innovazioni tecnologiche che stanno modificando il nostro stile di vita. La musica, come ogni espressione della creatività umana, è anch’essa destinata a profonde trasformazioni.

 

A Capua, presso il Palazzo Fazio in Via Seminario, si svolgerà il I Festival di Musica Elettroacustica Contemporanea “Libera la Musica”, organizzato dalle Associazioni “Accademia Musicale Pianistica”, “ASD Aliante”, “Capuanova” e dal Consorzio “Capua Arte e Cultura”, in collaborazione con il Conservatorio “G. Martucci” di Salerno. “Libera la Musica” esplora il nuovo mondo sonoro elettroacustico senza porsi barriere di genere o stile e propone possibili intersezioni tra la musica "colta" e la musica "leggera" attraverso un percorso di concerti, conferenze, seminari, laboratori, installazioni. 

 

Il Festival avrà inizio il 12 dicembre con una conferenza tenuta dal Prof. Giacomo Fronzi, autore del libro “Electrosound” edito da EDT, cui seguirà “Impulsi”, un concerto dedicato alla musica elettronica giovanile di tendenza in cui predominano ritmi ipnotici ed espressioni estemporanee.

La giornata del 13 dicembre si aprirà con la conferenza del grande fisico Prof. Giuseppe Di Giugno, figura storica della musica elettroacustica che nel 1975, su richiesta del compositore Luciano Berio, ha realizzato presso l’IRCAM di Parigi la prima rivoluzionaria macchina digitale dedicata alla produzione del suono in tempo reale. Seguirà “Rifrazioni”, un concerto realizzato con la partecipazione attiva del Dipartimento di Nuove Tecnologie e Linguaggi Musicali del Conservatorio di Salerno, caratterizzato da una musica “inaudita” che esplora le profonde trasfigurazioni sonore di un pensiero musicale in continua evoluzione.

 

I concerti saranno tenuti da numerosi ospiti che proporranno i loro brani sia nell’ambito dell'underground elettronico sia nell’ambito della ricerca, dove anche gli strumenti "tradizionali" sono destinati a superare se stessi, a raggiungere le ardite sonorità e i modi liberi tipici dei suoni elettronici ed infine a riconquistare,

attraverso sperimentazioni ed idee, la possibilità di un canto multitimbrico. 

 

Le due giornate saranno precedute, a partire dal mese di ottobre, da seminari preliminari volti ad illustrare i campi esplorativi ed espressivi della Musica Elettroacustica e da laboratori didattici riguardanti l'informatica musicale e l’ascolto, entrambi rivolti a chiunque sia aperto a nuove sfide nel campo dell'arte, della comunicazione e della ricerca.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.