L‘Itet “Federico II” di Capua a Hagen in Germania per il progetto Comenius Wap

Piazza dei Giudici - Cultura ed Eventi

ITET IN GERMANIADal 3 al 7 marzo scorsi studenti e professori di otto scuole europee si sono incontrati a Hagen, cittadina vicino Dortmund, in Germania. L'incontro è stato uno dei momenti previsti dal progetto europeo Comenius "WAP" a cui aderiscono oltre l' ITET Federico II di Capua, ilPGEE" Mariyakyuri"- Sliven-Bulgaria; Rahel Varnhagen Kolleg. Weiterbildungskolleg der Stadt Hagen – Hagen-Germany; Kauno rajono Kulautuvos vidurinė mokykla- Kulautuva – Lithuania; Gymnázium sv. Andreja – Ružomberok – Slovakia; IES de Pobra do Caramiñal- Pobra do Caramiñal – Spain; Grupul Scolar Falciu- Falciu village-Romania eTahirağa Ortaokulu –Yenişehir-Turkey. Il partenariato Comenius, coordinato dalla prof.ssa Maria Scialdone con la collaborazione dei docenti Califano Annamaria, Cappabianca Antonio, De Caprio Donatina, Iadicicco Carmine, Macrì Angelica, Parente Melina, Perreca Daniela, Pignataro Annamaria e Tennerello Teresa nasce per prevenire l'abbandono scolastico, la dispersione e il disagio, sviluppando l'integrazione e le capacità di orientamento dei discenti. In vista di un'istruzione interculturale nella nuova dimensione europea, il progetto ci ha offerto l'opportunità di conoscerci vicendevolmente, sia per quanto concerne i nostri rispettivi Paesi, sia riguardo alle diverse culture e sistemi d'istruzione, invogliandoci a ricercare e sottolineare le analogie tra i nostri rispettivi Paesi e sistemi d'istruzione piuttosto che le differenze. Al meeting inGermania ha partecipato una delegazione dell'ITET Federico II di Capua, composta dai docenti Macrì Angelica, Iadicicco Carmine e Maria Scialdone. Durante il giorno i ragazzi e i docenti hanno lavorato tutto il tempo a stretto contatto mescolandosi fra loro in un intreccio di lingue e di culture. La sera e l'ultimo giorno sono stati dedicati alla visita al Museo Minerario di Bochum, al DASA Museum , museo del lavoro e della tecnologia, e al ricevimento con il sindaco di Hagen che ha sottolineato il grande valore di questo progetto "che arricchisce e stimola, assicura continuità al percorso formativo e ci permette di capire meglio il mondo in cui viviamo".

Oggi, infatti, sempre più le nostre scuole sono piene di stranieri, di immigrati e i nostri studenti sempre più spesso decidono di andare a studiare/lavorare all'estero. In un mondo così, il docente più che mai deve saper essere anche un mediatore culturale tra scuola e società, deve saper offrire "le mappe di un mondo complesso". Ecco allora che lo scambio e il confronto anche a livello europeo è fondamentale per poter essere consapevolidelproprio operato e trovare nuovi stimoli non legati a sole prospettive locali, ma aperte a sfide interculturali. Incontri di questo genere costituiscono fattori cruciali irrinunciabili per rafforzare la competitività dell'Europa e per sviluppare la cittadinanza attiva sia in senso professionale, come docenti, che per i nostri studenti, i quali devono guardare al loro futuro in una ottica non più soltanto locale ma europea.

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.