L'esternalizzazione dei tributi non convince il Pdl

Piazza dei Giudici - Cronaca

L'esternalizzazione del servizio di riscossione dei tributi non piace al Pdl. "E' tempo di dire la verità alla città - affermano gli azzurri in una nota - sulla annosa vicenda della esternalizzazione della riscossione dei tributi locali. Infatti è bene ricordare che la scelta di affidare all'esterno tale servizio fu fatta dall'amministrazione di centrodestra precedente a quella attuale in un momento storico-politico profondamente diverso da quello che le famiglie stanno vivendo oggi, e che si incardinò in una programmazione di quella amministrazione rivolta a migliorare un servizio, che all'epoca, necessitava di concreti accorgimenti. Oggi tali situazioni sono profondamente mutate e appaiono a dir poco anacronistiche".

Il Pdl chiama in causa il delegato alle finanze chiedendo che faccia chiarezza sulle ragioni che hanno indotto l'amministrazione ad avallare tale progetto. "Inoltre - prosegue la nota - deve precisare quali siano i costi di tale operazione sia per le casse comunali e che i cittadini, cioè deve chiarire se, come da lui stesso dichiarato, ci sarà un solo agio del 3.50% per tutto, cosa che appare assai improbabile, o se ci saranno un agio per l'accertato (3,50%) e uno per il non riscosso (12%): condizioni profondamente diverse rispetto a quelle originarie dell'esternalizzazione del servizio. Tutto ciò appare solo il triste tentativo del consigliere delegato e della sua amministrazione di posticipare i gravi e ormai insostenibili problemi finanziari dell'Ente che si trova a pochi passi dal baratro ad ogni costo, anche attraverso l'ottenimento di sostanziose anticipazioni di cassa dalla società esterna con la quale viene posta in essere una transazione in modo da avere subito accesso alla spesa corrente. Praticamente i drammatici problemi finanziari del Comune, tra l'altro pesantemente evidenziati anche dai revisori dei conti nell'ambito del bilancio, vengono solo rimandati senza minimamente pensare di affrontarli, così come si dovrebbe, in maniera strutturale". Il Pdl sostiene che il progetto va nella direzione opposta a quanto prescritto dai Revisori dei Conti e alle indicazioni del Governo centrale e della Corte dei conti che non sono favorevoli alle esternalizzazioni di tali servizi. "Evidentemente questa Amministrazione – conclude il coordinamento cittadino del PDL – ritiene di non doversi fare carico di tutte queste preoccupazioni, ma ha comunque il dovere di iniziare a dire alla città la verità, facendo capire ai capuani le cose come stanno".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.