Banner

Capua. Commercianti furiosi: Natale... a rischio le luminarie

 

 

luminarie capuaGiunge nota dalla categoria dei commercianti capuani, circa il rischio delle installazioni delle luminarie, previste per le prossime festività.
Una situazione che si ripete ogni anno anche con amministrazioni diverse; la storia sembra essere sempre la stessa a causa di una mancanza di programmazione anticipata.

 

 

Ecco il comunicato:

 

"Dopo questi giorni di silenzio, dovuti al certosino lavoro svolto per l’invio della documentazione alla camera di commercio, per meglio definire il progetto delle luminarie è doveroso informare la categoria dei commercianti e tutti i nostri colleghi che allo stato attuale le illuminazioni del centro storico sono a rischio."
È con rammarico che vi informiamo che nonostante il lavoro svolto, la mancanza di collaborazione e di progettazione e il continuo rincorrere alla medaglia da parte dell’assessore al turismo e agli eventi mette a serio rischio il buon esito degli eventi natalizi in città.
Come categoria commercianti avevamo portato all’attenzione dei dirigenti comunali preposti, l’intenzione di partecipare al bando della camera di commercio già il 5 novembre, dopo aver avuto il beneplacito amministrativo e contabile siamo riusciti a stretto giro con collaborazioni a costo zero ad avviare la documentazione per la presentazione del bando.
Il successivo intervento da parte dell’ente ha fatto slittare di 15 giorni la programmazione per arrivare al giorno 21.11.2019 in cui ci veniva chiesto di riprendere il progetto originale.
Le dinamiche amministrative e i pochi fondi messi a disposizione hanno complicato il percorso per il buon esito del bando, ma è doveroso ringraziare la Sound light che ci aveva garantito la massima disponibilità nei confronti della città e a tutta la categoria dei commercianti per far si che la città venisse dignitosamente illuminata anche con soli euro 4.900.
Nonostante la disponibilità di tutte le parti interessate, la mancanza di sensibilità amministrativa e alcuni articoli denigratori a mezzo stampa locale atti soltanto a prendersi meriti di cose non fatte ,hanno costretto la ditta Sound Light a chiedere dei chiarimenti in merito e a sospendere la procedura per l’affidamento della gara.
Ebbene, siamo al ridosso delle festività natalizie e mentre le città limitrofe sono già illuminate a festa e le programmazioni già lanciate da tempo sui canal social, a Capua nonostante un affidamento di euro 48.000,00 finanziato interamente dalla Regione Campania niente ancora è definito in modo chiaro e dettagliato.
Manca un vero e proprio evento che attiri l’attenzione e funzioni da volano per le attività commerciali capuane.
A noi, ad oggi, non risulta che ci sia stato il cambiamento tanto auspicato da chi amministra. Come mai non è stata fatta una programmazione anticipando i tempi per l’affidamento su proposta progettuale del servizio completo di noleggio, installazione, manutenzione e smontaggio addobbi, da eseguire in occasione delle Festività Natalizie 2019/2020”?.
A nostro avviso i requisiti di partecipazione ai bandi come quelli sopra riportati dovrebbero essere basati sulle capacità tecnico-professionale ed economico-finanziarie, allo stato attuale si evincono i seguenti criteri: mancanza di descrizione della struttura organizzativa in grado di garantire l’attuazione del servizio; mancanza di riferimenti amministrativi che siano in grado di gestire il flusso di fondi destinati alla rinascita del commercio cittadino.
Le nostre critiche saranno sempre costruttive, la collaborazione della categoria dei commercianti sarà sempre ad interesse dello sviluppo della città, pertanto chiediamo agli organi preposti di rafforzare e garantire massima efficienza nei settori cardini di sviluppo territoriale!!!!!"

 

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.