Luna Park, unica attrazione del giovedì grasso

Piazza dei Giudici - Cronaca

E’ qui che si sono radunati i giovani e le famiglie con bimbi mascherati per festeggiare il carnevale che non c’è. I capuani, dunque, hanno preferito riversarsi nella grande area adiacente a  via Napoli, piuttosto che lungo corso Appio e piazza dei Giudici, location orfane delle tradizionali sfilate e spettacoli sul palcoscenico. Ma anche via Napoli, senza le tradizionali bancarelle,  è apparsa sottotono. In questo caso, così come è avvenuto per il palcoscenico, l’amministrazione comunale ha deciso di negare le autorizzazioni. “Sono anni – ha detto un venditore ambulante – che veniamo a Capua per il Carnevale. Questa per noi  rappresenta un occasione importante di guadagno perché è una delle poche che si svolge nel periodo invernale. E’ assurdo che il Comune ci abbia negato l’autorizzazione proprio nella zona del luna park dove, in assenza di altri eventi, c’è il maggior afflusso di persone”. Niente noccioline, pizzette, panini e taralli lungo via Napoli e a spiegarci il motivo del diniego è l’assessore al commercio Antonio Minoja. “Per la conformazione di via Napoli – ci ha detto – i camion e le bancarelle avrebbero occupato parte della carreggiata con conseguente chiusura al traffico veicolare dell’arteria stradale. Questo significa che avremmo dovuto dislocare sul posto almeno quattro vigili urbani, distogliendoli dagli altri compiti a cui devono ottemperare. Una chiusura, voglio sottolineare, che si sarebbe protratta oltre l’orario del normale svolgimento del servizio da parte della polizia locale con conseguenti aggravi economici per l’Ente che avrebbe dovuto pagare gli straordinari. Purtroppo la situazione economica dell’ente è risaputa e come Comune non può sostenere queste spese”. C’è stato un tentativo, da parte degli amministratori,  di convincere gli ambulanti a posizionarsi all’interno di spazi “chiusi” come piazza Maiella e piazza Etiopia ma la soluzione non è stata accolta. Non si placano, invece, le polemiche per le mancate autorizzazioni, del sindaco Antropoli, per l’allestimento di un palco in piazza dei Giudici per consentire lo svolgimento di una serie di eventi predisposti da un “Comitato spontaneo”. La protesta ora corre sul web, in particolare sui social network, dove i cittadini si stanno scatenando in una serie di commenti e considerazioni sul mancato evento. L’intendimento del “Comitato”, costituito dalle associazioni “Block Notes”, “Musicalmente”, “Amici del Fiume” e da molti commercianti era di offrire, a proprie spese, momenti di intrattenimento per attirare possibili flussi di persone nel cuore della città.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.