Il Genio Civile "sblocca" l'isola ecologica

Piazza dei Giudici - Cronaca

palazzo municipaleSvolta importante nel servizio ecologia del Comune di Capua, come annuncia il consigliere delegato all'ambiente, Marco Ricci. Due le novità importanti, lo sblocco dell'iter da parte del Genio Civile per l'isola ecologica e l'entrata in servizio delle guardie ambientali. "Finalmente – afferma Ricci – ci sono due novità importanti per la nostra città. La prima riguarda l'isola ecologica che è in fase di realizzazione in piazza d'Armi. Ad oggi è stata predisposta l'area ma l'amministrazione non ha potuto procedere celermente per i lavori in quanto mancava il parere indispensabile da parte del Genio Civile di Caserta". Finalmente il parere, più volte sollecitato da Ricci, è arrivato ed ora il progetto potrà essere portato a compimento. "Per Capua – prosegue – sarà una vera e propria svolta". Si tratta di un vero e proprio centro di raccolta che diventerà un anello importante e indispensabile nella catena del ciclo dei rifiuti. "Ad ogni cittadino – prosegue Ricci – sarà dato un badge una sorta di bancomat che, inserito nella apposita bilancia "pesa rifiuti", individuerà il nucleo familiare e attribuirà il valore commerciale del rifiuto stesso. Tutto questo comporterà un abbattimento della bolletta tarsu. Ritengo che l'isola ecologica rappresenti uno strumento indispensabile per la nostra città". Con la realizzazione del centro raccolta si va a completare il servizio di raccolta differenziata che, per essere tale, deve comportare un risparmio sui costi generali non solo per l'Ente ma soprattutto per i cittadini. Fino ad oggi, infatti, le famiglie capuane non hanno avuto la possibilità, nonostante facciano una raccolta differenziata con il sistema del "porta a porta" ricevere i benefici di tale sistema di servizio. Con l'isola ecologica, finalmente, ogni nucleo familiare potrà depositare direttamente tutto il materiale riciclabile ed ottenere contestualmente una riduzione in bolletta. L'altra novità importante, anche alla luce dei recenti roghi della spazzatura e della presenza di rifiuti speciali, quali l'amianto, come denunciato dall'ex consigliere comunale Gaetano Iannotta, sono le guardie ambientali. Un progetto messo su dal delegato Ricci lo scorso anno ma che, anche per questioni burocratiche, non si è riusciti a realizzare nei mesi scorsi. L'ultimo "intoppo" è stato il mancato rifornimento delle divise. "L'amministrazione – afferma Ricci - mette a segno un altro importante risultato nel settore dell'ecologia. A metà settembre scenderanno in campo le guardie ecologiche che vigileranno sul corretto conferimento da parte dei cittadini dei rifiuti in base a quanto prevede il calendario della raccolta differenziata. Le guardie vigileranno su tutto il territorio e rappresenteranno un deterrente per chi abbandona in strada i rifiuti". In effetti soprattutto nelle zone della periferia e in alcune aree del centro storico si notano sempre con più frequenza rifiuti ingombranti lasciati da cittadini incivili, nonostante è in funzione un servizio di raccolta a domicilio. Piccoli e grandi scempi dovrebbero dunque sparire o quanto meno attenuarsi su tutto il territorio. "Finalmente – conclude Ricci - sono arrivate le divise e sono pronti i decreti di nomina. Tutto questo a garanzia del senso civico e dei cittadini educati. Capua deve cambiare nell'ordine e nelle regole, dobbiamo far emergere le bellezze della nostra città proteggendole dall'inciviltà".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.