Banner

Capua. Rifiuti: parte la petizione di raccolta firme per chiedere rimborsi. Ricci: i Commissari prendano seri provvedimenti verso la ditta.

 

imm1Sulla questione rifiuti, interviene l'ex Consigliere Ricci e dice:"

 

"E' vergognoso assistere, inermi, a così tanto degrado. Una situazione in cui i rifiuti non vengono ritirati, ormai, da oltre venticinque giorni, in alcune zone della città. E' trascorso Natale, Capodanno, dunque, senza che i rifiuti, venissero regolarmente ritirati. Per non parlare della raccolta differenziata che non viene fatta, nonostante i cittadini siano, ancora oggi, scrupolosi. Tutto ciò sta accadendo perché la ditta non ha le navette assicurate, ovvero, quelle che sono idonee sono soltanto due per un'intera città e che dovrebbe assicurare decoro e pulizia per oltre 18mila abitanti, oltre le aziende presenti sul territorio.
Trovo questa situazione veramente inverosimile, pagare un canone di oltre 200mila euro per una ditta che non abbia la forza economica di assicurare i proprio mezzi, mettendo a repentaglio l'incolumità dei cittadini.
Nei giorni scorsi, la Polizia Stradale hanno verbalizzato degli operatori ecologici, perché guidavano mezzi non coperti da assicurazione; questa è una cosa gravissima. E' gravissimo circolare in città con mezzi senza assicurazione, addirittura mezzi che sono pagati con i soldi pubblici.
Il mio consiglio fu quello, dopo appena due mesi che questa ditta fu individuata dalla Prefettura di Caserta, di provvedere immediatamente alla rescissione contrattuale; bastava andare in consiglio comunale e, come si è costituito l'ambito in consiglio comunale, come da legge regionale, nello stesso modo un'amministrazione che ha il proprio concessionario che non rispetta il contratto, avrebbe avuto la facoltà di rescindere sia l'ambito che mandare a casa la ditta.
L'amministrazione precedente non lo ha voluto fare, tanto è vero che abbiamo nominato un legale per rescindere il contratto dopo neanche 60 giorni dall'insediamento della ditta.
Una ditta che, già dall'insediamento non aveva rispettato quando previsto dal capitolato d'appalto. Tutto ciò, fu anche oggetto di una interrogazione, ma si preferì tergiversare, anzicchè risolvere la problematica.
Adesso i Commissari Prefettizi, non possono e non devono consentire che questa ditta lavori in queste condizioni. Inadempienze contrattuali gravissime che, personalmente, ho più volte denunciato; una ditta inadempiente per oltre i 16 punti del contratto."

 

Nel frattempo, alcuni cittadini si sarebbero già rivolti a professionisti di associazioni dei consumatori, proprio per avviare delle azioni legali, con l'intento di chiedere eventuali rimborsi o sgravi per le prossime bollette. Nella prossima settimana, dunque, molto probabilmente, partirà una petizione di raccolta firme proprio per questa causa.

 

 

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.