Banner

Capua. Il Comune combatte il gioco d'azzardo: limitati gli orari di utilizzo degli apparecchi automatici da gioco in denaro.

gioco-dazzardo-in-ItaliaLa patologia derivante dai giochi d'azzardo, ovvero l'incapacità di resistere all'impulso a praticare i suddetti giochi, rappresenta un' importante problema di salute pubblica che colpisce indistintamente tutte le fasce sociali. Il gioco d'azzardo, infatti, è inquadrato ormai come una malattia sociale, nell'ambito delle dipendenze, al pari delle droghe e dell'alcol. Il territorio urbano è stato interessato da un forte incremento di installazioni di gioco aleatorio e, per questo motivo, il Comune ha ritenuto necessario dover adottare un provvedimento a tutela della comunità locale volto a limitare l'uso degli apparecchi automatici per il gioco d'azzardo lecito, senza impedire del tutto il loro utilizzo fintanto che tale attività sarà annoverata tra quelle consentite dalla Legge. Potendo avvalersi anche dell'art. 50, comma 7, del decreto legislativo n. 267/2000, l'Ente Comunale ha deciso di ridurre il range temporale in cui i giocatori possono accedere agli apparecchi da gioco in denaro con l'obiettivo di impedirne l'accesso indiscriminato. Il Comune, quindi, ordina di stabilire i seguenti orari di esercizio dell'attività di sala gioco e di utilizzo degli apparecchi di intattenimento e svago con vincite in denaro cosi come di seguito indicato: periodi non scolastici (dal 16 giugno al 14 settembre) dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 17:00 alle ore 22:00 per tutti i giorni, compresi i festivi. Periodo scolastico ( dal 15 settembre al 15 giugno) dalle ore 10:00 alle ore 13:30 e dalle ore 17:30 alle ore 22:00 per tutti i giorni, compresi i festivi. Inoltre, in tutti gli esercizi in cui sono installati apparecchi da gioco in denaro, il titolare della relativa autorizzazione di esercizio o titolo equivalente, dovrà esporre un apposito cartello (di dimensioni minime cm 20X30), in luogo ben visibile al pubblico, contenente, in caratteri evidenti, formule di avvertimento sul rischio di dipendenza dalla pratica di giochi con vincita in denaro, nonchè le altre prescrizioni previste dalla Legge. Dovrà essere esposto anche, all'esterno del locale, un cartello indicante l'orario di apertura delle sale giochi e/o di funzionamento degli apparecchi. La violazione delle suddette disposizioni comporterà una sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di euro 25,00 ad un massimo di euro 500,00. In caso di particolare gravità o recidiva, si applicherà, per un periodo da uno a sette giorni, la sospensione del funzionamento degli apparecchi di intrattenimento e svago con vincita in denaro.

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.