Il Nuovo Psi silura il Pdl: "Non può restare in maggioranza". Minoja e Del Basso sott'accusa

Piazza dei Giudici - Cronaca

Marco RicciIl Nuovo Psi lancia nuovi siluri al Pdl che due giorni fa ha annunciato le dimissioni dell'assessore Minoja, poi respinte dal sindaco. "Minoja – afferma il capogruppo del Nuovo Psi Marco Ricci – è lo stesso che nella precedente amministrazione, per primo ha "firmato" per la "defenestrazione" del Sindaco Carmine Antropoli e dell'allora maggioranza di cui egli stesso faceva parte. E' stato l'accusatore più infamante del sindaco e ha avuto il coraggio di ricandidarsi nelle recenti elezioni, sostenendo Antropoli a Sindaco, perché il PDL ben sapeva che se si fosse presentato alle elezioni con una coalizione diversa non avrebbe mai vinto". Parole durissime quelle di Ricci che confermano come la situazione nella coalizione si sia ulteriormente complicata. Ricci accusa l'assessore Pdl di fare "il bello e il cattivo tempo". "Minoja – afferma - si presenta in giunta solo deve vagliare le sue delibere, mentre è assente su quelle di utilità pubblica, pur passeggiando tra i meandri delle stanze comunali. Il N.PSI non si nasconde dietro il dito come fa Minoja quando è solito intrattenersi spesso nella stanza del Sindaco per esprimersi non certo positivamente sugli altri componenti del suo partito come sulla stessa Del Basso, accusandola, per giustificare i suoi comportamenti, di essere una neofita della politica e cercando tra l'altro di perorare la sua posizione di assessore". Non mancano, inoltre, strali contro i consiglieri e la dirigenza degli azzurri. "Che dire della Del Basso – prosegue - che si vanta di essere stata nominata segretaria di partito, ma che di fatto tale ruolo non è capace di svolgere, se si analizzano le acque non certe limpide in cui oggi naviga il suo partito, che, alla luce delle dimissioni da capo gruppo del consigliere Chillemi, unico pidiellino coerente con la propria linea politica, fa trasparire uno stato attuale che certamente non si può definire di coesione interna". Ricci, inoltre, accusa di irresponsabilità il Pdl per non aver votato il piano regolatore, le aliquote IMU a favore delle classi sociali meno abbienti, il consuntivo in giunta e il previsionale in giunta. E ancora sulla Del Basso "Nell'ultimo consiglio, quando ha visto sfumare la sua linea di difesa nei confronti del suo leader regionale, ha abbandonato l'aula, sottraendosi cosi al confronto e lasciando il resto della maggioranza a votare le delibere proposte dal suo stesso assessore al suo posto, maggioranza che ha votato sempre per quel senso di responsabilità nei confronti dell'amministrazione. Il N.PSI governa insieme agli alleati la città e vota e voterà sempre con grande senso di impegno politico quegli atti che servono a garantire i servizi ai cittadini". E sul gassificatore Ricci sostiene che il Pdl ha preso certe posizioni per guerre intestine storiche e ha portato avanti una campagna di disinformazione diffondendo bugie. E ribadisce la posizione del suo partito: no alle discariche, si a proposte innovative previste dalla legge. "I primi a volere la massima trasparenza sul gassificatore – dice – siamo noi che chiediamo di conoscere la posizione dei consiglieri regionali e provinciali del PDL che hanno approvato il piano regionale dei rifiuti. Certo è che se il gassificatore risulterà nocivo alla salute, il N.PSI si opporrà".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.