Banner

Capua. Nasce il laboratorio politico “Capua C’E’”. Coordinatori Savino Mingione e Luca Pennacchia

Piazza dei Giudici - Cronaca

capuaceNasce a Capua il Laboratorio politico “Capua C’Ē”. Ne sono coordinatori oltre che ispiratori Savino Mingione e Luca Pennacchia.  Gli stessi hanno diffuso una nota di presentazione su una pagina social del Laboratorio, chiarendo le ragioni di questa scelta. “Vogliamo essere tra quelli che provano a fare qualcosa di costruttivo invece di stare a lamentarsi o a criticare, che propongono un’idea o un progetto invece di demolire o sminuire l’operato altrui e che si confrontano con chi vuole il cambiamento invece di far valere personalismi o antipatie preclusive. Non crediamo nelle ambizioni finalizzate a tristi tornaconti personali, crediamo invece nell’apertura verso chiunque voglia fare qualcosa di costruttivo per la nostra Città e vogliamo farlo mettendoci la faccia, le idee ed il tempo per fare. La nostra volontà di dedizione nasce dal convincimento che il tempo sia scaduto e le prossime elezioni amministrative costituiscano una valida opportunità per provare a cambiare le cose. Pensiamo fermamente che solo dal confronto possa nascere qualcosa di positivo e utile per il bene di Capua. Pochi punti ma improcrastinabili sono alla base della nostra proposta politica: il PUC che tra l’altro valorizzi le potenzialità inespresse del nostro meraviglioso Centro Storico; la soluzione alle problematiche annose legate alla raccolta dei rifiuti, alla gestione delle aree verdi pubbliche, delle strade dissestate e dei percorsi pedonali; la strutturazione dell’offerta scolastica al fine di qualificare ulteriormente l’identità culturale della città;la sinergia tra le associazioni culturali e sportive o tra i comitati di quartiere per valorizzarne la proposta operativa e la spinta propulsiva; la valorizzazione del patrimonio storico, architettonico ed ambientale in quanto risorse mai sfruttate appieno; lo sviluppo ed il potenziamento dell’area industriale attraverso l’incentivazione per i nuovi insediamenti. Da soli questi pochi punti basterebbero a rilanciare una città oramai moribonda.  Nel contempo sottolineiamo che tali proposte sono simili a quelle di comitati e movimenti, come“Capua 3 Luglio”, già attivi sul territorio capuano e con i quali abbiamo avviato un confronto che speriamo non si concluda,  auspicando che possa aprirsi a tutti coloro che ritengono innegabile che il tempo della   critica sterile e dell’inoperosità sia finito e che vogliano come noi confrontarsi, agire e costruire un futuro migliore per Capua tutti i Capuani”.

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.