Alcuni chiarimenti di Minoja: sulla "questione gassificatore"

Piazza dei Giudici - Cronaca

Antonio MinojaIl Pdl non ci sta a finire sul “banco degli accusati” per aver lasciato l’aula nell’ultimo importante consiglio comunale e si appresta a chiedere un incontro urgente con il sindaco Carmine Antropoli. “Siamo stanchi di questa situazione – afferma l’assessore azzurro Antonio Minoja – pertanto auspichiamo che il sindaco si faccia garante della coalizione. Non è possibile proseguire in questo modo, con una forza politica che detta l’agenda a tutta l’amministrazione e decide cosa si deve discutere e cosa non parlare in consiglio comunale. Questo è inaccettabile”. Chiaro il riferimento di Antonio Minoja al Nuovo Psi che si è fatto promotore della mozione con la quale il Nuovo Psi ha chiesto agli esponenti provinciali e regionali del Pdl, che hanno votato il piano rifiuti e dato il via libera all’impianto, di dare un loro parere sul gassificatore, visto che gli azzurri locali si sono espressi contro. Una mozione che di fatto ha neutralizzato la richiesta del Pdl capuano far esprimere ciascun consigliere comunale sull’impianto. L’iniziativa del Pdl avrebbe sicuramente messo in imbarazzo una forza politica, Capua per la Libertà, dove ci sarebbero divergenze tra i consiglieri, sulla scelta del gassificatore in città. Ecco quindi l’astuta contromossa del Nuovo Psi, sostenuta anche da Capua per la Libertà e da Capua Fidelis, che ha neutralizzato l’iniziativa pidiellina ma che ha accesso uno scontro serrato tra il capogruppo socialista Marco Ricci e la consigliere del Pdl Carmela Del Basso. “Siamo stufi – afferma Minoja – di ascoltare la solita litania e che il gassificatore è stato voluto dal Pdl regionale. Questo è assolutamente falso. Il Pdl ha semplicemente votato un piano regionale dei rifiuti ma non ha detto che il gassificatore si debba fare a Capua. Questa è stata una scelta della Provincia d’intesa con alcuni amministratori capuani che senza informare nessuno hanno “candidato” la città ad ospitare l’impianto. Questa è la verità. Fino ad oggi su questa vicenda si è preferito, per alcuni, agire sottotraccia con il risultato che si è generato solo confusione”. Minoja rilancia l’iniziativa del suo partito per far esprimere sul gassificatore tutti i consiglieri comunali. “Volevamo – prosegue – che tutti i appresentanti dei cittadini capuani in consiglio comunale avessero preso posizione alla luce del sole. Come il sindaco si è preso la responsabilità di dichiararsi favorevole all’impianto, non vedo perché non debbano farlo i consiglieri. Sicuramente c’è chi è a favore e chi contro ma non vedo qual è il problema di esprimere la propria opinione in una sede istituzionale”. E il problema, invece, potrebbe essere tutto in casa della civica “Capua per la Libertà” dove non sarebbe chiara la posizione di alcuni consiglieri. Ad oggi “contro” l’impianto, pubblicamente, si sono espressi i consiglieri del Pdl Chillemi, Del Basso e Salvatore Caruso, quello del centrosinistra Gucchierato e l’indipendente Frattasi. Nettamente a favore il “gruppone” socialista con Ricci, Ragozzino, Vinciguerra e Fusco e il consigliere di Capua Fidelis Morlando. Anche Fli è a favore e tal proposito già da tempo ha consegnato un documento in tal senso nel quale “vincola” la propria posizione al rispetto di determinate situazioni. In Capua per la Libertà, invece, come detto, ci sarebbe qualche problema con l’incertezza della posizione di alcuni consigliere. C’è, infine, l’Udc che non ha alcun problema ad esprimere la propria posizione in consiglio comunale.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.