Banner

Capua. Ricci: Centore? Non ritirerà le dimissioni, le sue motivazioni sono SERIE GRAVI E INCANCELLABILI.

RICCI MARCO4Riceviamo e pubblichiamo integralmente, il comunicato del Consigliere Ricci:

 

"Capua è forte e i Capuani anche, è giunto il momento di dimostrarlo in un momento di grande difficoltà per la città, per i commercianti, per le periferie, per il centro storico ma soprattutto per i nostri giovani.

Le dimissioni del Sindaco Centore dopo la gravità del contenuto dello scorso comunicato sono un atto dovuto e IRREVOCABILE, non si può continuare a governare con chi definisci RICATTATORE.

Il Sindaco come previsto dalla legge può anche revocare le dimissioni entro i prossimi 20 giorni, ma non credo che lo faccia considerato le parole utilizzate anche nella motivazione delle sue dimissioni: L'INTERESSE PARTICOLARE HA PREVALSO SULL'INTERESSE COLLETTIVO.
È GRAVISSIMO TUTTO CIÒ.

Sono stato un avversario della coalizione Centore sin dalla campagna elettorale, ed ho sempre avuto la sensazione che se Centore avesse vinto avrebbe avuto serie difficoltà a Governare, e i fatti di oggi mi hanno dimostrato di aver ragione.

Non sono felice come Capuano, potrei esserlo come avversario politico ma non come cittadino, quando un'Amministrazione fallisce DIMETTENDOSI prima della scadenza naturale del mandato elettorale è sempre UNA SCONFITTA PER TUTTA LA CITTÀ E SOPRATTUTTO PER I NOSTRI GIOVANI E ANZIANI CHE HANNO NECESSITÀ DI SPERANZE E RIFERIMENTI, NONCHÉ DI ISTITUZIONI FORTI E DECISE.

Centore e i suoi Consiglieri lasciano una città a pezzi dal punto di vista morale e infrastrutturale, il DOPPIO SEQUESTRO del Ponte e dell'arco di Diana sono i primi segnali TANGIBILI DELL'IMMOBILISMO dell’ Amministrazione Centore, per il ponte ha avuto la possibilità 23 mesi fa di fare la gara con il suo ufficio tecnico, cosa che IO GLI HO CONSIGLIATO DI FARE IN CONSIGLIO COMUNALE PIÙ VOLTE ED È TUTTO AGLI ATTI, ma lui e i suoi Consiglieri decisero di affidare tutto alla Stazione Unica Appaltante per non prendersi le responsabilità di aver fatto in HOUSE una gara, noi gli abbiamo lasciato 400 mila euro e un progetto cantierabile, le motivazioni del GIP nel sequestro sono CHIARISSIME. L'Arco di Diana crolla il 14 Agosto se ricordo bene , come tutti i problemi di quest'Amministrazione anche questo finisce nel DIMENTICATOIO E NELLE SCARTOFFIE DEGLI UFFICI, creando un enorme disagio a tutti i santangiolesi residenti nei pressi della Basilica, che addirittura sono finiti in un'ordinanza di sequestro e divieto di transito a persone e cose: e chi vive lì da casa come deve USCIRE?? Però i matrimoni si possono CELEBRARE. INCREDIBILE.
Oltre due anni di Governo del centrosinistra Capuano non hanno prodotto NULLA, non esistono progetti finanziati, non esistono cantieri appaltati, gli uffici comunali completamente paralizzati, piazza dei giudici ridotta a un parcheggio, opere pubbliche bloccate vedi rione Carlo SANTAGATA, Campo PROFUGHI e il castello delle Pietre, centro storico in pieno stato di ABBANDONO, la chiesa dell Annunziata ne è un esempio di un Amministrazione senza Carattere, senza capacità ma soprattutto senza forza decisionale, s Angelo completamente DIMENTICATA, unitamente al frascale e a tutte le periferie cittadine, del programma elettorale nessun punto è stato realizzato e la POVERA CAPUA SI PRESENTA OGGI SPACCATA IN DUE PARTI IN TUTTI I SENSI.

C'è tanto lavoro da fare per rialzare la nostra Capua, c è bisogno dell’ aiuto di tutti, dialogare con tutta la filiera Istituzionale che parta da Roma (governo) , Napoli (regione) , Caserta (Provincia), di tanta esperienza, passione e tantissimo tempo a disposizione, sono certo che Capua ritornerà a SORRIDERE E SOPRATTUTTO CON ESSA I SUOI CITTADINI, basta tenere lontano parole come ODIO, INVIDIA,GELOSIA, INCIUCI, ARROGANZA, E MANCANZA DI RISPETTO VERSO IL POPOLO."

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.