Le forti critiche di IDV sul "Comitato Civico di Garanzia del ciclo integrato dei rifiuti"

Piazza dei Giudici - Cronaca

Ciclo dei RifiutiSi levano forti le critiche dell’Italia dei Valori sulle modalità con le quali il sindaco Carmine Antropoli ha costituito il “Comitato Civico di Garanzia a supporto della gestione del Ciclo Integrato dei Rifiuti”. Comitato formato da Giuseppe Del Mese, ex consigliere comunale del Pdl, componente del direttivo provinciale di Futuro e Libertà; Camillo Ferrara, ex consigliere ed assessore comunale; Giovanni Di Cicco, preside dell’Istituto “Luigi Garofano Venosta”, ex consigliere e vice sindaco; Nicola Caramuta, dipendente di Poste Italiane in pensione ed ex consigliere comunale; Giuseppe Mazzarella ex assessore. Ed ancora: Giuliano Donadio; Giovanni Alfano, Rossano Schiavone, Giuseppe Frisella, e Antonio Pascarella. E Nicola Scalera, coordinatore cittadino dell’Idv, sottolinea come molti dei componenti del Comitato sono “legati” alla politica. “La Provincia – afferma Scalera - ha demandato ai Sindaci la definizione delle modalità di scelta dei relativi componenti in numero di dieci, da individuarsi “preferibilmente nella società civile”. Su questo punto ricordiamo che da sempre per “società civile” s’intende il mondo dei Movimenti e delle Associazioni impegnati sul territorio ma non legati alle strutture proprie della politica. Nel caso del Comitato capuano anche questo principio così elementare trova una sua eccezione. Ed ecco che il “preferibilmente nella società civile” si traduce in quattro componenti su dieci che lo scorso anno erano candidati nelle liste che appoggiavano il sindaco: tutti e quattro bocciati dagli elettori ma oggi ripescati e promossi dal primo cittadino. Un quinto componente è poi il professionista che ha appena ricevuto l’incarico (l’ex assessore Mazzarella ndr) per “l’aggiornamento delle valutazioni dei terreni di proprietà comunale, di provenienza ECA, in vendita”. In pratica è colui che dovrà dire quanto vale il terreno su cui si intende allocare il gassificatore”. E Scalera si pone qualche interrogativo proprio sul terreno in questione, “il valore – dice -  di 1milione e 200mila euro attribuito a quel terreno lo scorso Novembre (e finito anche nel riassetto del bilancio 2011 per 20 giorni), come e da chi era stato valutato?”. Il coordinatore dell’Idv, inoltre, in merito ad alcuni passaggi della “Convenzione di Aarhus” del 1998 della Comunità Europea, riportati nella delibera di istituzione del Comitato, secondo le quali  “devono essere garantiti l’accesso alle informazioni, la partecipazione del pubblico ai processi decisionali e l’accesso alla giustizia in materia ambientale, al fine di assicurare il diritto, delle attuali e delle future generazioni, a vivere in un ambiente adeguato alla propria salute e al proprio benessere”, sostiene che si tratta solo di “parole molto belle ma completamente disattese nel nostro Comune”. “Nessuna di esse – afferma -  va infatti d’accordo con la decisione del Comune di Capua di voler ospitare l’impianto, presa nelle stanze del potere senza che ci fosse stata alcuna “partecipazione del pubblico al processo decisionale”! Una contraddizione stridente ed imbarazzante che sarà sicuramente sfuggita a chi ha richiamato la Convenzione nelle premesse della delibera”. L’Idv, infine, porta all’attenzione del Comitato che la “gestione del Ciclo Integrato dei Rifiuti” a cui si dovrà dare supporto deve considerare che il ciclo va analizzato dall’inizio e non dalla fine. “E’ fuori discussione – prsegue - che l’inizio si chiama innanzitutto riduzione dei rifiuti all’origine, poi passa per la differenziazione, il riciclo ed il recupero e infine, ma solo per una frazione minima e residuale, per discariche ed impianti di distruzione termica. Chi parte invece da questi ultimi, dagli impianti, per far credere di “voler così completare” un ciclo che non ha mai avviato, ha forti lacune di ragionamento logico o, peggio ancora, ha più forti interessi da salvaguardare”. L’Idv attende ora l’insediamento del Comitato Civico e che si definisca la struttura e soprattutto, gli obiettivi per ritornare sull’argomento “nella maniera più appropriata, sempre positiva e propositiva”.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.