Banner

Capua. Villa Comunale e dissuasori in Stand-by. Soldi pubblici spesi e gare ferme. Perchè ?

Piazza dei Giudici - Cronaca

Buglione Fabio1

        Correva il 24 Maggio di una anno fa, quando un gruppo di giovani appartenenti alla SPRAR con alcuni politici capuani a seguito, iniziarono interventi di bonifica dell'oramai sventurata Villa Comunale di Capua.
Da allora il buio pesto; un tunnel così profondo che non si vede luce all'orizzonte da più di un anno, nonostante la pubblicazione del primo bando targato Centore, che prevedeva una gestione di soli due anni, oltre alle spese da sostenere per la messa in sicurezza della Villa stessa.
Una nota, poi, dell'Associazione "Capua Speciosa" evidenziò in quel frangente, alcune perplessità circa il contenuto della gara, in quanto -a dire dell'Associazione- il gestore si sarebbe dovuto accollare migliaia di euro di spesa per avere in gestione la Villa per soli due anni.
Con la scadenza del primo bando andata disserta, l'amministrazione ha provveduto a modificarne le condizioni tecniche per l'aggiudicazione dell'unico polmone verde della città.
Una modifica che, da quanto si apprende, riguarderebbe appunto gli anni di gestione fissata a dieci anni anzicchè due.
Nonostante tutto, però, oggi del bando non di vede traccia e sembrerebbe rimasta tra le carte degli uffici preposti che, ad oggi, non vede via di attuazione ne tantomeno di interesse dell'attuale Giunta.
C'è da dire poi, diversamente da quanto si apprende dalla carta stampata, ci sarebbe la richiesta della Proloco cittadina, che con una lettera caduta nel dimenticatoio, avrebbe manifestato interesse all'apertura provvisoria della Villa, così come accadde con la passata amministrazione, in attesa dell'affidamento definitivo.villa pulizia
Solo chiacchiere in merito a questa situazione -dice il Consigliere Buglione- confermando che, "ci sono richieste protocollate al Comune mai prese in considerazione; il bando è pronto da mesi -continua dicendo- ma mancherebbe solo una firma per poterlo pubblicare"
Dunque, come direbbe qualcuno, il Dream Team di Centore, non solo non affida la Villa per la sua apertura provvisoria, snobbando di fatto, la richiesta della Proloco, ma nemmeno prende la decisione di pubblicare il nuovo bando.
Stessa situazione poi, per i dissuasori di sosta. Anche qui il Consigliere Buglione sbotta, dicendo che da mesi sono stati spesi soldi pubblici per dissuasori di sosta fermi in deposito. Oggi è tutto fermo -conclude il Consigliere- al vaglio di qualche collega, probabilmente dissidente, nonostante sia stato impegnato e speso del denaro pubblico.
Insomma, un coefficiente d'attrito tra chi vorrebbe fare e chi no, tutto a danno dei contribuenti capuani.

La città è in una situazione di stallo mostruoso, dove i buoni propositi per la pubblica utilità, verrebbero puntualmente posti nel faldone del "dimenticatoio".

 

Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Reportage

Banner

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.