Dal NPSI critiche a Del Basso e Buglione

Piazza dei Giudici - Cronaca

palazzo municipale"Coerenza, trasparenza, lealtà e senso di responsabilità sono valori poco noti o del tutto sconosciuti al segretario del P.D.L. di Capua, nonché Consigliere Comunale Carmela Del Basso, se all'atto della votazione di due importantissimi punti all'ordine del giorno del consiglio comunale ha abbandonato l'aula consiliare lasciando all'assunzione delle proprie responsabilità la sua compagine". Lo sostiene il gruppo consiliare del Nuovo Psi di Marco Ricci che critica il comportamento in aula dell'esponente azzurro e del consigliere Fabio Buglione dell'Udc. "Il suo modus operandi – proseguono i socialisti - è stato seguito in toto, guarda caso, anche dal capo gruppo dell'U.D.C. Fabio Buglione con il quale nei giorni precedenti si era incontrato più volte. Avremmo accettato più un no o un si con motivazione a fronte di gesta di mancato coraggio nei confronti dei menzionati partiti. E' doveroso ricordare che un segretario di Partito deve agire prima con la maggioranza del suo partito e poi con quella dell'Amministrazione". Del Basso e Buglione non hanno votato, tra l'altro, sull'esternalizzazione del servizio tributi, sostenuta proprio dal socialista Marco Ricci. "E' falsa quindi la dichiarazione secondo cui il P.D.L. per tutta la durata del Consiglio e su ogni provvedimento ha mostrato piena lealtà quando la stessa Del Basso era in altre stanze. Non è comunque la prima volta – afferma Ricci che il P.D.L. capuano, quando deve assumere posizioni che implicano grande senso di responsabilità si defila, accusando poi gli altri partiti, la cui fuoruscita dall'aula consiliare è stata consequenziale a quella della Del Basso e di Buglione. E' ancora falsa l'accusa rivolta alla maggioranza circa il non doversi esprimere nominalmente sull'insediamento del gassificatore a Capua, dal momento che a tale proposito c'è stata larga condivisione nell'inserire tale punto all'o.d.g.". Sulla possibile autosospensione dell'assessore Antonio Minoja, proprio a seguito della mancata discussione del punto sul gassificatore, ecco la "lettura" del Nuovo Psi: "L'assessore Minoja farebbe bene a non nascondersi dietro il dito, ma a dire la verità: vuole sospendersi, perché nei prossimi giorni in Giunta bisognerà votale il Consuntivo e quindi, guarda caso, per senso di responsabilità si sospende. Questo senso di responsabilità lo accomuna al consigliere Buglione, quando non si presentò in Consiglio per votare il rendiconto finanziario. La posizione del N.P.S.I. sul gassificatore è in sintonia con quella della Comunità Europea, dello Stato e della Regione Campania che nel momento in cui promulgano leggi che prevedono impianti alternativi alle discariche non può non vederci che allineati. Ad oggi si leggono solo pareri positivi a questi impianti da parte di tutte le istituzioni competenti, dall'Istituto Superiore della Sanità, alle Università all'ARPAC".

Per il Nuovo Psi, il partito berluscuoniano locale anziché preoccuparsi di conoscere i nomi di Consiglieri favorevoli o meno all'impiantistica a Capua, dovrebbe invitare a Capua il Presidente del Consiglio Regionale, Onorevole Paolo Romano, che ha votato tale provvedimento per affermare, pubblicamente, senza se e senza ma che il gassificatore uccide la gente. I socialisti si dicono pronti, se omano sosterrà la nocività dell'inmpianto, a promuovere un corteo fino alla sede della giunra regionale per avversare il provvedimento. Probabilmente - conclude il Npsi- dietro le posizione del P.D.L. locale si nascondono ben altri motivi che sono di natura squisitamente politica che affondano la loro radici in una rottura di storia decennale fra i leader dello stesso partito. La posizione del N.P.S.I. deve essere chiara a tutti: si è contrari a discariche che hanno avvelenato le acque e i cibi; si è favorevoli ad impianti alternativi e ai rifiuti zero". Il gruppo socialista rimarca, infine, che gli obiettivi del partito sono la bonifica del Frascale, la chiusura delle discariche di Ferrandelle e Marruzzella che si trovano alle porte di Capua, l'abbattimento per i cittadini del 50% delle tasse, l'esenzione della tassa sui rifiuti per gli anziani che hanno compiuto i 65 anni e offrire lavoro ai disoccupati capuani. "La vita, la salute dei cittadini - concludono dal Npsi - non sono da ascriversi ad un canovaccio di tipo pirandelliano: gli uomini, i veri uomini non possono recitare a soggetto, non possono e non devono nascondersi dietro una maschera, ma sono tenuti, per il bene della collettività ad uscire allo scoperto, essere se stessi, soprattutto quando si trovano di fronte a scelte impopolari. E' finita l'epoca dei copioni,basta recitare! La vita è e deve essere una realtà da affrontarsi con i suoi pro e i contro ogni giorno: cavalcare l'onda del dissenso è politicamente una posizione comoda e facile".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.