Tangenti per conto dei Casalesi, cattura a S.Angelo in F.

Piazza dei Giudici - Cronaca

Deve espiare una condanna a cinque anni di reclusione per estorsione aggravata dall’aver agevolato il clan dei Casalesi. Martino Mezzero, 55 anni, di Grazzanise, è stato arrestato a Sant’Angelo in Formis, frazione di Capua, dagli agenti della squadra mobile di Caserta. L’arrestato – cugino del boss Antonio Martino, referente del clan Schiavone nell’area di Grazzanise, detenuto e condannato all’ergastolo per associazione mafiosa, omicidio, estorsione e altri reati associativi – è ritenuto il “collettore” delle tangenti raccolte per conto del clan camorrista nella zona di Grazzanise e per questo è stato condannato in via definitiva a otto anni di reclusione, pena ridotta di tre anni grazie alla concessione del beneficio dell’indulto.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.