Nessun "chiarimento" sul gassificatore, molti consiglieri lasciano l'aula

Piazza dei Giudici - Cronaca

il palazzo municipaleIl Pdl ci ha provato a chiamare in causa tutti i consiglieri comunali per farli esprimere "pro" o "contro" il Gassificatore ma non ci è riuscito. Era l'ultimo punto all'ordine del giorno del consiglio ma all'atto della discussione buona parte della maggioranza non era in aula. Non c'era più il numero legale e, quindi, non si poteva più procedere. A lasciare la sala sono stati Marco Ricci, Gianfranco Vinciguerra e Anna Maria Fusco del Nuovo Psi, Antonio Morlando di Capua Fidelis, Antonio Valletta, Fernando Brogna e Pietro Caruso di Capua per la Libertà, Gaetano Caputo per l'Udc, Guido Taglialatela per Fli. Probabilmente con questa "mossa" i consiglieri hanno evitato di prendere posizione. Il Pdl è rimasto in aula con i tre consiglieri e con Tonino Gucchierato della minoranza, il sindaco e il presidente del consiglio Carmela Ragozzino ha annunciao che ripresenterà l'atto.

Il consiglio comunale ha dato il via libera all'esternalizzazione del servizio tributi. Nella maggioranza, nel merito del provvedimento, provvedimento sono emerse posizioni differenti con il consigliere dell'Udc Fabio Buglione che non ha partecipato alla votazione. "I costi di questa privatizzazione – ha detto – ricadranno sui cittadini". Contro il provvedimento, invece, si è espresso Tonino Gucchierato, rappresentante del centrosinistra. "Il sindaco – afferma Gucchierato – dopo aver mandato via la Iap (la società che aveva gestito i tributi negli scorsi anni) aveva detto che mai più si sarebbero privatizzati i servizi. Ed invece non è stato così. I risultati conseguiti dall'ufficio sono stati positivi e sarebbe bastato potenziare la struttura così come chiesto dallo stesso responsabile dell'ufficio. C'è poi un aspetto non secondario, la Corte dei Conti infatti ha detto che uno dei tre "problemi" della pubblica amministrazione è proprio l'esternalizzazione dei servizi, in modo particolare per quegli Enti, come il Comune di Capua, che si trova in deficit strutturale". Per il sindaco, invece, l'esternalizzazione è l'unica strada possibile per ottenere maggiori entrate. "Non rinnego - dica Carmine Antropoli la scelta fatta con la Iap. In quel contesto, però, c'erano state delle inadempienze. Oggi ci troviamo davanti una situazione e uno scenario completamente diverso. Gli uffici sono arrivati fino ad un certo punto ma occorre andare oltre e questo sarà possibile solo con la privatizzazione che riguarderà anche gli incassi dei fitti". L'azienda concessionario, così come ha puntualizzato il sindaco, potrà fornire anche una sorta di "anticipazione di cassa" all'Ente così come è avvenuto al comune di Caserta con la società che ha anticipato gli stipendi ai dipendenti comunali. La privatizzazione, sostenuta fortemente dal consigliere Marco Ricci, per la compagine amministrativa dovrà quindi portare ad un duplice risultato: aumento delle entrate e far fronte alle necessità di cassa. Approvati tutti gli argomenti all'ordine del giorno come il Statuto Comunale, la cittadinanza onoraria a Ciro Robotti e provvedimenti che riguardano le attivitò produttive, il sociale e i giovani. Il consigliere Chillemi ha comunicato le dimissioni da capogruppo del Popolo delle Libertà. Assente alla riunione Pasquale Frattasi.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.