Tavolini e insegne abusive, arrivano i controlli

Piazza dei Giudici - Cronaca

polizia municipaleE' caccia ai "tavolini selvaggi" e alle insegne abusive. Il comando di polizia locale, guidato da Carlo Ventriglia, in questi giorni ha messo in atto una vera e propria task-force per verificare se gli esercizi commerciali della città sono in possesso delle autorizzazioni per l'occupazione del suolo pubblico. In particolare i controlli sono indirizzati vero i bar, i ristoranti e le pizzerie, tutte tipologie di esercizi commerciali, particolarmente numerose nel centro storico. In questo periodo estivo, infatti, sono molti i commercianti del settore della ristorazione che offrono ai propri clienti spazi aperti. Così marciapiedi e piazze vengono occupate da tavolini con tanto di fioriere a delimitare gli spazi. Molto spesso, purtroppo, gli esercenti in questioni occupano questi spazi in maniera del tutto abusivi, senza quindi richiedere le preventive autorizzazioni comunali. Tutto questo si traduce in un danno erariale per l'ente che non incassa la tassa di occupazione del suolo pubblico. Da qui, dunque, l'esigenza dell'amministrazione comunale di attivare i dovuti controlli anche mirati a verificare la scadenza delle eventuali concessioni. Nel mirino dei controlli anche le insegne pubblicitarie, in particolare nel centro storico dove, recentemente, nonostante il divieto, sono comparse alcune insegne a "bandiera". Il divieto è operativo da qualche decennio e punta, soprattutto nell'area centrale della città, a preservare il decoro di palazzi storici. Non mancano naturalmente le polemiche. I controlli, infatti, sarebbero stati effettuati a "campione" e, quindi ci sarebbero esercenti che hanno ricevuto il controllo ed altri no. Questo potrebbe far nascere delle discriminazioni e già si conterebbero delle lamentele tra i ristoratori. L'auspicio, quindi, è che la polizia comunale proceda a setacciare tutto il territorio passando in "rassegna" tutti gli esercenti, senza esclusione alcuna. Nelle scorse settimane l'assessore alla polizia municipale, Antonio Minoja, ha predisposto un piano di intervento che ora è divenuto operativo con l'azione degli agenti su tutto il territorio comunale. Un impegno in più per gli agenti di Carlo Ventriglia che sono chiamati a compiti sempre più gravosi, non va dimenticato, infatti, che tra i compiti della polizia locale c'è anche la lotta all'abusivismo edilizio, accertamento delle residenze e controllo del traffico e della viabilità. E anche su quest'ultimo aspetto si stanno concentrando gli sforzi degli agenti che stanno cercando di mettere ordine nel caotico traffico, sempre più invasivo, del centro storico. Tra le piazze e le aree cittadine sottoposte a maggiori controllo, ieri mattina sono finite piazza delle Medaglie d'Oro e Porta Napoli. Si tratta di due aree, dove, nonostante il divieto permanete di sosta gli automobilisti continuano a parcheggiare la propria autovettura. Un comportamento incivile che non trova giustificazione dalla mancanza di aree per la sosta visto che a poche decine di metri, lungo via Napoli, ci sono parcheggi gratuiti a volontà. I controlli predisposti in questi giorni dovrebbero rientrare nella normalità anche perché solo con l'opera di sensibilizzazione prima e di repressione poi, sarà possibile ottenere qualche risultato e consentire una maggiore vivibilità del corso Appio, di piazza dei Giudici e delle aree centrali in attesa dell'entrata in vigore del nuovo piano parcheggi e di un ampliamento dell'isola pedonale.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.