Rifiuti, corteo dei lavoratori e incontro con gli amministratori

Piazza dei Giudici - Cronaca

il corteo degli operatori ecologiciGli operatori ecologici hanno manifestato ieri mattina lungo le strade del centro storico e con un sit-in presso il palazzo municipale. A scatenare la rabbia dei manifestanti, circa venticinque, la mancata soluzione delle spettanze pregresse maturate alle dipendenze dell'Ecological Service e l'incertezza del futuro alla vigilia dell'abbandono del cantiere da parte dell'Impresud e del probabile arrivo di una nuova azienda. Alla fine le maestranze sono riuscite ad ottenere un incontro con gli amministratori dai quali hanno ottenuto nuove rassicurazioni per la soluzione della loro vicenda.

I MOTIVI DELLA PROTESTA

Si sono radunati intorno alle 11 alla riviera Casilina e con striscioni, bandiere e fischietti hanno attraversato il corso Appio. Cos' circa venticinque operatori ecologici, sotto le insegne della CISL, hanno manifestato per attirare l'attenzione non solo degli amministratori ma anche quella dei cittadini sulla loro vicenda. A spiegare i motivi che hanno "scatenato" questa nuova protesta è stato Giovanni Guarino RSA della CISL. "Lo stato di agitazione – afferma Giovanni Guarino della Cisl - è durato molto tempo e ad oggi reclamiamo quattro mensilità oltre alla liquidazione e al mancato pagamento degli oneri contributivi e per questo abbiamo chiesto al comune di attivare i poteri sostitutivi. Abbiamo deciso di scende in piazza per sensibilizzare l'opinione pubblica e per ricevere risposte concrete dagli amministratori su una vicenda che ormai si trascina da molto tempo". E Guarino si dice rammaricato anche per l'abbandono dell'Impresud, l'azienda che attualmente espleta il servizio di raccolta dei rifiuti a Capua e a Sant'Angelo in Formis "E' un azienda molto valida – dice - che però ha riscontrato problemi per quanto riguarda gli inquadramenti del personale e si è trovata con operatori che avevano maturato scatti di anzianità e con altri passati al full time. Ci sono poi aumenti contrattuali e tutto ciò ha comportato un aumento dei costi del servizio ma a fronte di questo il contratto che ha in essere il Comune non è stato adeguato. A questo si aggiunge la situazione dei 12 dipendenti esclusi dal passaggio di cantiere dall'Ecological all'Impresud. E si badi bene che si tratta di persone che hanno pienamente maturato il diritto all'assunzione e ora hanno fatto causa. Sicuramente il giudice, così come è accaduto a Santa Maria gli darà ragione e dovranno essere reintegrati. Una situazione grave che sicuramente andrà ad incidere sulla tarsu. Oggi ci troviamo di fronte ad un allarme sociale perché gli operatori che non vedono un presente economica con una confusione totale con ditte che cambiano di continuo. E qui c'è gente che deve pagare il mutuo e ha una famiglia da mantenere".

IL COMUNE

In merito alla protesta è intervenuto il consigliere comunale Marco Ricci. "Questa protesta – afferma – per me è stata una sorpresa perché la mia porta è stata sempre aperta come ben sanno tutti gli operatori ecologici. E sinceramente non c'era bisogno di venire fin qui con striscioni, bandiere, fischietti e urlando slogan. Comprendo benissimo qual è lo stato d'animo dei lavoratori e posso assicurare che il Comune sta facendo la propria parte assumendosi tutte le responsabilità e cercando di risolvere una problematica complessa. Devo però sottolineare che non tutti gli operatori hanno partecipato alla protesta visto che mancavano quelli della CGIL. Detto questo, voglio sottolineare che il comune si appresta ad adottare i poteri sostitutivi nei confronti dell'Ecological e a questo si è arrivati dopo un lungo iter burocratico. Un'azione già annunciata in prefettura ma della quale, evidentemente, non tutti i sindacati erano a conoscenza. Capisco la protesta che però in anni passati quando c'era il Consorzio non è stata attuata, ma per alcuni adempimenti occorre del tempo"

L'INCONTRO

Una delegazione dei lavoratori è stata ricevuta dal consigliere Ricci. Il consigliere ha assicurato che a procederà all'anticipo delle somme pregresse e al pagamento dei corrispettivi oneri previdenziali. Mercoledì della prossima settimana ci sarà un incontro tra le parti per stilare un calendario dei pagamenti.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.