Niente loculi, bare parcheggiate in chiesa...

Piazza dei Giudici - Cronaca

 

Nell'attesa dell'ampliamento dell'area cimiteriale e della costruzione di nuovi loculi, le salme di alcuni defunti sono state ferme nella cappella centrale del cimitero di Capua.  È questa l'assurda situazione che si è venuta a creare in riva al Volturno, dove non esiste neppure la certezza di una sepoltura. È pur vero che ci troviamo nel clou dell'estate e le ferie agostane bloccano il paese, ma è anche vero che alcuni servizi dovrebbero essere garantiti sempre e comunque. Sta di fatto però che tre bare, con i rispettivi defunti, per svariati giorni sono state «parcheggiate» nella cappella centrale del cimitero di Capua perché non c'erano loculi disponibili per la tumulazione.

In più, il periodo di ferragosto, ha fatto rallentare ogni iniziativa, anche se c'è da dire che il nuovo assessore ai servizi cimiteriali, Francesco Cembalo, si è subito attivato per trovare una soluzione per risolvere la poco edificante situazione.
«Un mio parente è deceduto da quattro giorni - dice una signora molto seccata - e la sua bara, insieme ad altre due, si trova ancora nella chiesa del cimitero in attesa dell'assegnazione di un loculo dove seppellirlo. È una vergogna, certe cose non dovrebbero proprio capitare».

Eppure è capitato e, purtroppo non è la prima volta che succede. Già durante la precedente amministrazione ci fu un episodio analogo e il comune, in fretta e furia fu costretto ad un rapido censimento delle sepolture, riuscendo a scoprire una decina di loculi disponibili che, opportunamente ripristinati, eliminarono l'inconveniente. Questa volta, solo a caso verificatosi, si è proceduto a una nuova verifica di sepolture comunali disponibili e si è scoperto che 12 loculi lungo la cinta perimetrale, piuttosto malridotti, erano disponibili previo recupero. Ed in questo senso si è proceduto. Ma, come già detto, il periodo di ferie, la diversa e più complicata burocrazia, hanno rallentato notevolmente la realizzazione dell'opera. Solo oggi, probabilmente, le bare potranno essere regolarmente tumulate. Ma come è possibile arrivare a questi estremi? «C'è da premettere - dice l'assessore al ramo Cembalo - che da poco rivesto l'incarico ai servizi cimiteriali. Ho trovato un mondo pieno di problematiche alle quali stiamo cercando di dare risposte.

Ma c'è anche da dire che la gente ha richieste assurde e quando c'è da rispondere ai bandi per la costruzione di loculi e cappelle che pure abbiamo realizzato, spesso non lo fa. Ma quando poi si verifica la necessità, avanza pretese alle quali non si può dare corso. Stavolta, purtroppo, quello che ha scatenato l'emergenza, è stato il periodo di ferie al quale si è aggiunto l'intervento dell'Asl che ha dovuto compiere un sopralluogo prima di rilasciare la dovuta autorizzazione. Oggi, comunque, procederemo alla tumulazione delle salme». Probabilmente una migliore programmazione eviterebbe situazioni di emergenza, tenendo anche presente che non tutti possono disporre di soldi per rispondere ai bandi comunali per l'acquisto di sepolture. «Non si tratta di programmazione - precisa l'assessore - ma di una maggiore collaborazione tra cittadini e istituzioni. Spesso si dice che il cimitero è degradato, ma nessuno riesce a capire che il cittadino è tenuto alla cura e alla manutenzione dei loculi in suo possesso, così come per le cappelle e le edicole.

Comunque, i nostri interventi saranno radicali per mettere ordine nel settore e dare migliori risposte ai cittadini. Intanto l'amministrazione comunale ha previsto il progetto di ampliamento del cimitero che prevede oltre alla recinzione dell'area, le opere di importanza primaria e le nuove aree da destinare a campi di inumazione, anche la realizzazione di 1660 sepolture di varia tipologia. La gara sarà bandita prossimamente dalla commissione unica appaltante».

 

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.