Scalera (IDV): "Rischio aumento tarsu"

Piazza dei Giudici - Cronaca

Nicola ScaleraSulla questione della gestione dei rifiuti si registra la presa di posizione dell'Idv attraverso un intervento di Nicola Scalera. "Non ci è dato sapere quando verrà messa la parola fine al deprimente operato di questa amministrazione. Certo – afferma - come mi ha giustamente confidato qualche sera fa un componente dell'attuale giunta, "amministrare è difficile" ma, aggiungiamo noi, è altrettanto difficile raggiungere questi livelli di indecoro, di incompetenza mista ad interesse personale. La vicenda degli operatori ecologici è l'ultimo tassello di un mosaico dalle forme astratte a cui, da 6 anni, non riusciamo proprio a trovare un senso positivo. In sintesi: un cantiere composto da 40 addetti viene artificiosamente gonfiato in due anni fino ad arrivare a 52 unità. La ditta appaltatrice si ritrova strozzata da stipendi non previsti e, complice anche i mancati pagamenti da parte dell'amministrazione, deve decidere di abbandonare il servizio. Nuova ditta, nuovo tentativo ma cambia poco. In meno di due mesi la nuova ditta si ritrova in condizioni simili se non peggiori della precedente. Il risultato è lo stesso: nuovo abbandono il prossimo 30 Maggio e nuova incertezza per i 40 più 12 operatori. Ci sono tante cose di cui i "galli", con titolo accademico ricevuto ad-honorem "sulla monnezza" dai loro stessi amici di cordata, devono dare giustificazione ai cittadini. E' molto grave che un amministratore non sappia delle assunzioni e sarebbe ancora più grave, se non oggetto indagabile, invece, se lo avesse saputo e le avesse artatamente "favorite". Il fatto è che oggi 40 famiglie sono costrette a vivere di incertezze per colpe non loro, ed altre 12 famiglie, per il numero di giorni di servizio prestati, hanno acquisito il diritto ad un lavoro ma non si sa chi dovrà o potrà mai pagargli lo stipendio". Per Scalera l'ipotesi più sciagurata è che per far spazio ai 12 esclusi si procede con l'aumento della tarsu. "E' solo un'ipotesi – dice - per ora c'è l'unica certezza che la città è di nuovo carica di rifiuti. L'ennesima "emergenza" pilotata perché si possa dire che serve un gassificatore che, assieme a tutta la "munnezza" che inonda le strade della città, possa bruciare anche tutte le vergogne di chi la amministra".

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.