Capua. INTERVISTA AL SINDACO ANTROPOLI

Piazza dei Giudici - Cronaca

 

antropoliForza Italia a Capua ha sempre raccolto ottime percentuali, sindaco Antropoli crede di poter confermare questo risultato anche in occasione delle prossime regionali anche alla luce della presenza in lista di un candidato locale come Marco Ricci?

 

«Dovrebbero essere tre i candidati locali a Capua, uno in Forza Italia, appunto Marco Ricci, uno nel Nuovo centrodestra e uno nella famosa lista di D’Anna. Sono certo che, anche questa volta Forza Italia farà il pieno di voti in città superando come sempre la media provinciale. Abbiamo lavorato bene, quindi, raccoglieremo i risultati di quanto fatto anche questa volta».

 

E’ intervenuto in maniera ferma nel dibattito sulla presidenza della Provincia, frenando sul nome del sindaco di Maddaloni.

 

«Il sindaco di Maddaloni, così come altri sindaci di Forza Italia hanno i numeri e le capacità per poter guidare la Provincia. Credo, però, che in questo momento si debba fare un’attenta riflessione su quelle che sono le scelte che andiamo a fare per vincere. Credo che, probabilmente, per Forza Italia sia il caso di cedere la presidenza della Provincia agli altri alleati della coalizione se vogliamo garantirci la vittoria».

 

Un’operazione “vecchia maniera” con Forza Italia che cede agli alleati meno forti della coalizione una visbilità...

 

«Non servono operazioni di macismo politico in questo momento da parte di Forza Italia. E’ necessario vincere. Abbiamo bisogno di coinvolgere tutti. La provincia è un ente che ha tanti problemi, si parla di svariati debiti e di personale in esubero che sarà messo in mbilità, quindi, chi ne andrà ad assumere la guida dovrà farsi carico di un’azione di risanamento. Purtroppo, allo stato attuale, non si ha il quadro di quella che è la reale situazione dell’ente».

 

A Capua è alle prese con la polemica sul centro storico...

 

«E che polemica è? E’ possibile mai che io possa intervenire in un dibattito sul posizionamento dei paletti? Siamo seri... Siamo riusciti ad ottenere un importante finanziamento che ci consentirà di sistemare una buona parte delle strade del centro di Capua, possiamo preoccuparci di qualcuno che si mette a misurare la distanza dei paletti? I cittadini capuani sono soddisfatti per il risultato che abbiamo raccolto ed è questo quello che conta».

 

Questione dissesto, a che punto è il lavoro dei commissari?

 

«Credo che molto presto prenderà il via anche la procedura semplificata con il pagamento dei debiti ai creditori del Comune di Capua. Abbiamo fatto una ricognizione di quella che è la massa debitoria ed è emerso, così come abbiamo sempre affermato, che il dissesto è stato determinato dalle amministrazioni che hanno preceduto la nostra. Gli avvocati non pagati o i contenziosi legati agli espropri risalgono tutti agli anni 90. Anzi le nostre amministrazioni si sono trovare a dover pagare dei debiti che sono stati contratti da altri. Da quando ci siamo insediati abbiamo sempre pagato tutto e tutti. Sul nostro operato ha pesato come un macigno la drastica riduzione delle rimasse statali che ha condizionato un po’ tutti i comuni del nostro territorio e, più in generale, d’Italia»
(ARTICOLO TRATTO DA CASERTAFOCUS)

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.