“Capua libera”, la mobilitazione del centrosinistra per archiviare il decennio Antropoli

Piazza dei Giudici - Cronaca

DI MONACO LUIGIDI AGRESTI GIANLUCA"Capua libera", E' questo lo slogan scelto dai partiti del centrosinistra per lanciare una nuova campagna di informazione ai cittadini su quell'operato, definito "fallimentare" della giunta Antropoli. Domenica mattina gli attivisti del Partito Democratico, di Sel, di Rifondazione e del Partito Socialista scenderanno in piazza con per informare la cittadinanza. L'iniziativa è stata messa a punto dai segretari cittadini Luigi Di Monaco (Pd), Gianluca Di Agresti (Sel), Paolo Affinito (Psi) e Valerio De Rosa (Rifondazione). "L'amministrazione in carica – affermano i partiti in una nota - sarà ricordata per aver prosciugato le casse comunali, sebbene l'opposizione di centro-sinistra in consiglio comunale di Tonino Gucchierato, insieme al consigliere Pasquale Frattasi di Capua Bene Comune, abbiano proposto soluzioni alternative, proponendo di ricorrere alla legge salva dissesto per i Comuni in difficoltà economica come il nostro. Questo ci avrebbe consentito di far respirare i capuani, i quali vengono spremuti come limoni, essendo le vittime prescelte da quest'amministrazione per far pagare il costo del dissesto economico. I cittadini sono stati ancora una volta beffati con lo scellerato progetto dei paletti, la cui votazione risale alla prima giunta Antropoli ed oggi ne paghiamo le conseguenze; la scorsa estate siamo stati nei gazebo con i consiglieri comunali, raccogliendo 3000 firme per far ridiscutere il piano all'amministrazione, ma essa cocciutamente ha continuato la sua opera nefasta, mostrandosi sorda alle nostre proposte alternative, fatte per l'interesse esclusivo della città. Ancora una volta con quest'opera pubblica, si denota come quest' amministrazione abbia curato gli interessi dei pochi, a danno dell'intera collettività capuana". Il centrosinistra sostiene che l'operato dell'amministrazione è stato fallimentare sotto tutti i punti di vista "ed è arrivato il momento di liberarsi da questi soprusi". I quattro partiti hanno chiesto esplicitamente le dimissioni e ritengono che è urgente restituire la parola ai cittadini attraverso libere elezioni. "I partiti del centro-sinistra – concludono dal coordinamento - lavorano per creare un'alternativa di governo che parta dal risanamento dei conti, ad una gestione diversa del settore ecologia e rifiuti, alla definitiva cancellazione del programma gassificatore. Occorre recuperare quel rapporto interrotto tra cittadini ed istituzioni, e per farlo bisogna favorire la partecipazione attraverso la militanza nelle associazioni, nei movimenti e nei partiti che abbiano l'intento comune di liberare Capua da chi ha deciso che debba essere abbandonata al suo triste destino. Poniamo le condizioni, con una grande operazione di rinnovamento, per creare una Capua Libera"

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.