CAPUA. Al "Ricciardi" Isa Danieli in "Fragile". Su il sipario l'8 marzo

Piazza dei Giudici - Cronaca

DANIELI ISAAlle 18,30 di domenica 8 marzo il sipario del teatro Ricciardi si aprirà per la grande Isa Danieli, regista e interprete di "Fragile", un entusiasmante recital "per voce e pianoforte" già applauditissimo al Bellini di Napoli.

Perché quel titolo? Perché "fragili sono le emozioni dell'artista che, attraverso un viaggio della memoria, resistono alla brutalità di un linguaggio imbarbarito dalla volgarità e dalla superficialità dei rapporti umani. Innanzitutto la sua memoria, dalla quale emergono, struggenti ed appassionate, le canzoni di E. A. Mario, Bovio, Viviani, Di Giacomo ma anche la grande Violetta Parra, Erri De Luca, Pasolini, Brecht...". In effetti più di vénti brani – da "Era de maggio" a "Grazie alla vita", da "Che fine hanno fatto le nuvole" di Modugno al richiamo pasoliniano tratto da "Capriccio all'italiana – tracceranno un itinerario poetico e musicale in cui, certo, non mancheranno echi eduardiani con "Don Gennaro" e celebri frammenti di "Napoli milionaria".

Il recensore Domenico Orsini ha addirittura definito "delizioso il momento, tutto autobiografico, sulla presentazione del monologhetto di "Mia famiglia" offerto in dono all'attrice, ai tempi degli esordi, dal suo mèntore", Eduardo De Filippo appunto. E Orsini aggiunge ancora: "Ad ogni passo la straordinaria Isa regala la sua preziosa interpretazione, calda e appassionata, dai chiaroscuri allegri o melanconici, col garbo sincero, soave e rigoroso che solo un grande artista può avere... un talento a cui il pubblico non resiste, reagendo con esuberante entusiasmo e fragorosi battimani che sfociano nell'insistente ed avida richiesta di nuove parole... e i bis giungono felici".

Dunque, nella Giornata della Donna, agli abbonati e agli spettatori che vorranno prenotare i biglietti (platea € 23+2; 1^ e 2^ galleria € 18+2) la liberazione, per un'ora e mezza, dal linguaggio troppo spesso vuoto e volgare oggi dilagante, ma nel contempo anche la gioia di riassaporare stati d'animo, passioni e desideri antichi e sempre nuovi, legati a concezioni e valori intramontabili, benché ora difficilmente rintracciabili nella prosaica quotidianità in cui siamo purtroppo immersi.

La nota-stampa di annuncio dello spettacolo dell'8 marzo ha opportunamente sottolineato che "il Teatro Ricciardi, antico e monumentale edificio, situato nel cuore antico di Capua è tornato a nuova vita. Salvato dall'abbandono e dal degrado con un sapiente restauro che ha saputo coniugare rispetto per l'antico ed innovazione tecnologica, inaugurato il 7 dicembre 2014 con un suggestivo spettacolo autoprodotto che ne raccontava la storia dall'inizio del secolo scorso, il Ricciardi ha riaperto le porte alla cultura. Ad un cartellone teatrale di tutto rispetto e ad una programmazione cinematografica che propone i migliori film sul mercato, Capua Speciosa s.r.l., società gerente, affianca eventi con artisti di chiara fama, per accontentare ogni tipo di sensibilità e gusto, con particolare attenzione alle donne ed ai giovani". Infatti, l'attesissima serata con Isa Danieli ne sarà palpabile conferma.

 

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.