Gassificatore, falsa partenza per il consiglio comunale aperto

Piazza dei Giudici - Cronaca

municipioFalsa partenza per il consiglio comunale aperto sul gassificatore. La seduta, poco dopo l'apertura da parte della presidente Carmela Ragozzino, è stata rinviata. Gli stessi amministratori, probabilmente, non si attendevano una partecipazione così massiccia dei cittadini che hanno riempito all'inverosimile la sala. Tanta, troppa gente con un possibile pericolo per la pubblica incolumità. E' chiaro che c'è stata una sottovalutazione della portata dell'evento e la decisione di tenere l'assemblea nella sala consiliare non è stata delle più felice. La seduta è stata regolarmente aperta dalla presidente Ragozzino e in successione ci sono stati gli interventi dei consiglieri dei gruppi che hanno chiesto la seduta aperta. Tonino Gucchierato (centrosinistra) ha proposto di rinviare la seduta e di convocarla in una sede più idonea ad ospitare il pubblico "altrimenti – ha detto – se si deciderà di proseguire non esiterò ad abbandonare l'aula". Sulla scia di Gucchierato anche gli altri interventi. Giuseppe Chillemi, capogruppo del Pdl ha evidenziato la necessità di aggiornare la seduta "anche perché – ha detto – essendo la sala strapiena molti cittadini non hanno avuto la possibilità di accedere al palazzo comunale e questo contraddice lo spirito di un consiglio comunale aperto". Chillemi ha proposto di tenere una seduta nel teatro Ricciardi, compatibilmente con la disponibilità economica dell'ente per far fronte al fitto, oppure l'utilizzo di un sito di proprietà comunale. Anche Pasquale Frattasi si è detto concorde sulla necessità di trovare un luogo più idoneo "per consentire – ha detto – la massima partecipazione dei cittadini per un momento così importante". Marco Ricci del Nuovo Psi, tra i principali sostenitori, unitamente al sindaco Antropoli, del gassificatore ha dato la disponibilità del suo gruppo a discutere sulla scelta di una nuova location che potrebbe essere, come ha suggerito il consigliere Taglialatela (Fli), il palazzetto dello sport. A margine del consiglio Chillemi ha sottolineato come la grande partecipazione della gente è segno che c'è una forte contrarietà all'impianto. La data del nuovo consiglio, sarà presa questa sera nel corso della riunione dei capigruppo. La decisione di convocare la seduta in un sito più idoneo è stata accolta favorevolmente dal pubblico e dai gruppi organizzati "pro" e "contro" l'impianto che, prima della seduta hanno distribuito volantini ed esposto striscioni. Tra i presenti in sala anche il primo cittadino di Pignataro Maggiore, Cuccaro, i giovani dei centri sociali dell'agro caleno come "Tempo Rosso", il coordinatore dell'Idv di Capua Nicola Scalera. Notevoli le misure di sicurezze adottate con la presenza di numerosi agenti della polizia locale agli ingressi del palazzo municipale e di carabinieri e poliziotti tra il pubblico.

Banner
Banner
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Seguici su ...

facebook logogoogle+ logotwitter logoyoutube logo
Banner

Webcam Capua

Vista sul Lungo fiume Volturno

Vista Sud-Est

Newsletters










Articoli archiviati

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

Capuaonline.com utilizza i cookie per migliorare la vostra esperienza sul sito. I Cookie essenziali impiegati per il funzionamento del sito sono stati già impostati. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, vedere la nostra policy sulla privacy .

Accetto i cookie da questo sito.